Covid Napoli, De Magistris ai cittadini: “Vi chiedo un ultimo sforzo”

La situazione Covid a Napoli, ed in Campania, si fa difficile ed il sindaco De Magistris si rivolve con un appello ai suoi cittadini: il post su Facebook.

Covid Napoli De Magistris
Le parole del sindaco ai cittadini partenopei (Via Screenshot)

Cresce la preoccupazione per la diffusione delle varianti Covid a Napoli ed in Campania, con le terapie intensive che stanno tornando ad affollarsi, così Luigi De Magistris ha rivolto un appello ai suoi cittadini. Una decisione necessaria, specialmente dopo gli assembramenti di piazza Bellini, durante il sabato sera. Intanto la situazione però si fa critica e le parole del primo cittadino sono un messaggio di speranza, visto che si prospettano nuove restrizioni.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Coronavirus Campania, si riunisce l’Unità di Crisi: si rischia la zona rossa

De Magistris ha iniziato il suo post su Facebook denunciando le immagini di sabato sera, definite “inaccettabili“. Ma nonostante ciò ha DeMa ha cercato di evitare toni drastici ed intimidatori, affermando di comprendere il bisogno dei cittadini di socializzare dopo un anno di restrizioni e privazioni. Dall’altra parte, però, il sindaco chiede un ulteriore sforzo e di stringere i denti per questo periodo. Infatti la nuova variante sta colpendo anche le fasce più giovani della popolazione.

Covid Napoli, De Magistris: “Da oggi scuole chiuse, un danno enorme non solo ai bambini”

De Magistris covid Napoli
Le parole del primo cittadino napoletano (Getty Images)

Nel suo appello al popolo napoletano, Luigi De Magistris ha ricordato che da oggi le scuole saranno chiuse e costituiranno un danno enorme non solo ai bambini, ai ragazzi ed alle famiglie, ma all’intera società. Proprio questo sacrificio degli studenti campani, per De Magistris deve essere rispettando, facendo sì che il loro impegno non sia inutile alla lotta contro la pandemia. Dall’altra parte però c’è difficoltà a contenere gli assembramenti.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Coronavirus Campania, il bollettino del 28 febbraio

Infatti il sindaco ricorda che Napoli è talmente vasta e grande che le forze dell’ordine non saranno mai abbastanza per fronteggiare quelle scene. Per questo il primo cittadino si affida al senso di responsabilità dei propri cittadini per evitare conseguenze drammatiche, visto che non è detto che questi non avvengano anche in luoghi chiusi.

Infine con una frase di incoraggiamento De Magistris conclude: “Stringiamo i denti con forza e coraggio, sono convinto che dalla primavera la luce che si intravede fuori dal tunnel sarà sempre più luminosa“. Ma intanto l’Unità di crisi della Campania sta decidendo per la zona rossa, che diventerà necessaria nel caso in cui i cittadini non dimostrino di essere responsabili.