Usa, Biden esulta: “50 milioni di vaccinazioni, siamo in anticipo”

Continua l’ottima campagna di vaccinazioni in Usa, con il presidente Joe Biden che non puà fare altro che esultare: in anticipo sulla campagna vaccinale.

Usa Biden vaccinazioni
La conferenza stampa del presidente americano per festeggiare l’obiettivo (Getty Images)

Il cambio di presidenza negli Usa è servita al paese per accelerare la campagna di vaccinazione, uno dei primi obiettivi di Joe Biden. Il 46esimo presidente americano aveva annunciato la missione durante il Giuramento. Un vero e proprio successo che ha zittito anche i più scettici. Infatti il democratico è riuscito già ad effettuare 50 milioni di vaccinazioni in nemmeno 40 giorni di presidenza.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Covid, oltre 400mila nuovi casi in tutto il mondo: 11.972 i morti

L’obiettivo fissato da Biden era di 100 milioni di vaccinazioni nei primi 100 giorni di presidenza. Il piano però va alla grande con gli Usa in avanti sulla tabella di marcia. Andiamo quindi a vedere le parole del presidente americano, che durante la giornata di ieri ha colto l’occasione per visitare un centro vaccinale in Texas.

Usa, Biden soddisfatto sulle vaccinazione: “Così sconfiggeremo velocemente il virus”

Usa Biden vaccinazioni
Joe Biden, 46esimo presidente degli Stati Uniti (Getty Images)

Dopo aver fatto visita ad un centro per le vaccinazioni in Usa, Joe Biden ha tenuto una conferenza stampa, in cui ha esposto tutta la sua felicità per la campagna vaccinale. Infatti il leader statunitense ha ricordato di stare in linea con la tabella di marcia, ma soprattutto con l’obiettivo di vaccinare 100 milioni di persone in 100 giorni. Poi Biden ha aggiunto: “Più persone vengono vaccinate, più velocemente sconfiggeremo questa pandemia“.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Siria, attacco aereo USA: morti 17 combattenti pro Iran

Il presidente Usa ha poi aggiunto che più persone verranno vaccinate, più la pandemia verrà sconfitta velocemente. Biden ha proseguito: “Siamo in anticipo di settimane rispetto al programma anche con i ritardi causati dalla tempesta invernale. Stiamo andando nella giusta direzione“. Non è mancato poi l’augurio finale. Infine il presidente ha poi ricordato di lavare le mani e di non allentare le misure di sicurezza.