Covid, oltre 400mila nuovi casi in tutto il mondo: 11.972 i morti

Covid | Sono oltre 400mila i nuovi casi mondiali nelle ultime 24 ore: Stati Uniti, Brasile e India in testa per numero di contagi

Covid
Getty Images

Da quando il virus Covid-19 ha cominciato a circolare in tutto il mondo sono state contagiate 113 milioni di persone. A riportare i dati è la Johns Hopkins University. Il totale dei casi confermati al mondo nelle ultime ventiquattr’ore ha avuto un aumento di 444.996. I morti, purtroppo, da inizio epidemia sono oltre 2 milioni e mezzo (+11.972 nelle ultime 24 ore).

Stati Uniti, Brasile e India continuano a guidare la triste classifica dei paesi con più contagi. Gli States hanno oltre 24 milioni e 400 mila casi, oltre 10 milioni e 300 mila in Brasile e più di 3 milioni in India.

Subito dopo questi paesi c’è il Regno Unito, primo in Europa con più di 4 milioni. Dopo Russia, Spagna e Francia c’è l’Italia (ottavo al mondo) con 2 milioni e 800 mila casi.

Il presidente americano Biden ha rilanciato l’allarme contro le varianti che potrebbe far aumentare i contagi invitando i cittadini a tenere alta l’attenzione. Lo ha detto in occasione del discorso per annunciare e celebrare il raggiungimento dei 50 milioni di vaccini in Usa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Siria, attacco aereo USA: morti 17 combattenti pro Iran

Covid, Elisabetta II: “Vaccinatevi”

Covid
Getty Images

“Molto veloce, facile, indolore”, queste le parole usate dalla Regina del Regno Unito Elisabetta II per raccontare la sua esperienza della vaccinazione. La monarca 94enne ha avuto una videochiamata con i sanitari che Buckingham Palace ha voluto diffondere. La Regine ha invitato la popolazione a vaccinarsi e ha detto che dopo ha avuto la “sensazione di essere protetta”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, paura per nuova variante scoperta a New York

Le varianti (per di più inglesi e brasiliane) sono un grosso problema perché potrebbero resistere al vaccino. Le risposte che ora la scienza sta mettendo in atto potrebbero dunque essere aggirate dalle mutazioni. Per questo motivo la leader tedesca Angela Merkel, alla fine del Consiglio Europeo, ha detto che i vaccini serviranno per anni, così come quelli per l’influenza.