Fabrizio Curcio: chi è il nuovo capo della Protezione Civile

Il premier Mario Draghi ha nominato il nuovo capo del Dipartimento di Protezione Civile: è Fabrizio Curcio. La sua carriera ed i trascorsi.

Fabrizio Curcio
Il nuovo capo del Dipartimento di Protezione Civile (via web)

Il nuovo presidente del Consiglio, Mario Draghi, lo ha scelto come capo della Protezione Civile. Fabrizio Curcio prenderà il posto di Angelo Borrelli. Il nuovo numero uno del Dipartimento aveva già ricoperto questo ruolo nel periodo che va dal 2015 al 2017.

È ingegnere ed ha 56 anni. Nel 1997 ha operato come funzionario dei Vigili del fuoco nel periodo del terremoto in Umbria e Marche. Dopo un’esperienza al Sisde (oggi denominata Aisi, agenzia informazioni e sicurezza interna) è approdato alla Protezione civile con Guido Bertolaso.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Riapertura cinema e teatri, Franceschini: “C’è la data, ma ad una condizione”

Alla scoperta del nuovo capo della Protezione Civile: chi è Fabrizio Curcio

Fabrizio Curcio
Il Dipartimento di Protezione Civile (via WebSource)

Nel 2017 aveva lasciato il ruolo di capo della Protezione Civile a seguito di una grave emergenza personale, ora risolta. Aveva rassegnato le proprie dimissioni all’allora premier Gentiloni asserendo di non poter garantire il massimo della propria concentrazione in un ruolo che richiede applicazione ogni giorno e a tempo pieno.

LEGGI ANCHE >>> Campania, De Luca in conferenza stampa: “Chiuse tutte le scuole”

Ha già avuto modo di affrontare situazioni di emergenza gravi e che hanno segnato il nostro Paese: il sisma de L’Aquila del 2009), quello in Emilia Romagna del 2012. Nello stesso anno ha partecipato attivamente alla rimozione della Costa Concordia. Da oggi si troverà ad affrontare l’epidemia di Covid-19.