Coronavirus Campania, il bollettino regionale di oggi 26 febbraio

Il bollettino coronavirus della Regione Campania di oggi 26 febbraio. I numeri e i dati aggiornati su contagi positivi, morti e guariti.

bollettino coronavirus Campania
La situazione coronavirus in Campania oggi 26 febbraio (via Screenshot)

Il bollettino Regione di oggi: 2.519 positivi, 22.416 tamponi (di cui 4.150 antigenici), 11 morti (9 deceduti nelle ultime 48 ore, 14 deceduti in precedenza ma registrati ieri), 1.779 guariti.

POTREBBE INTERESSARTI >>> LIVE – Campania, De Luca in conferenza stampa: “Chiuse tutte le scuole”

Focus sui positivi: 467 casi identificati da test antigenici rapidi; 1.881 asintomatici e 171 sintomatici. Si ricorda che le definizioni di sintomatici e asintomatici si riferiscono ai soli positivi al tampone molecolare. Il totale dei positivi è di 262.843 (di cui 5.539 antigenici), il totale dei tamponi 2.888.348 (di cui 98.937 antigenici). Il numero totale dei deceduti in Campania dall’inizio della pandemia sale oggi a 4.259.

Report posti letto su base regionale:

Posti letto di terapia intensiva: 656 disponibili, 144 occupati.
Posti letto di degenza: 3.160 disponibili tra posti letto Covid e offerta privata, 1.294 occupati.

Coronavirus campania bollettino
I dati del bollettino di oggi, 26 febbraio (via Screenshot Instagram)

Coronavirus Campania, De Luca prima del bollettino: “Servono misure di repressione”

De Luca Weekend
Dura presa di posizione del governatore campano (via WebSource)

Come ogni venerdì, il vulcanico governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ha effettuato la sua diretta social per aggiornare i cittadini sulla situazione pandemica. Infatti stando alle parole del Presidente regionale, la situazione pandemica è peggiorata repentinamente e così arriva la richiesta di misure di repressione allo stato. Infatti per De Luca è indispensabile che venga almeno fatto rispettare l’uso della mascherina.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Fuorigrotta, incendio in un appartamento: due morti

Inoltre arriva la prima decisione drastica, chiudendo tutte le scuole dal primo marzo. Ma non solo, infatti, De Luca chiede a gran voce i vaccini, che ad oggi non arrivano. Non solo servono più sieri, ma è necessaria una giusta ripartizione della distribuzione di dosi. L’obiettivo del governatore è quella di raggiungere l’immunità di gregge per l’estate, ma per farlo bisognerà vaccinare ben 4 milioni di cittadini residenti in Campania.