WhatsApp, adesso si può disabilitare gli account dei minori: come fare

Adesso su WhatsApp si potrà disabilitare gli account dei minori. Andiamo a vedere come fare e quindi come proteggere gli utenti più giovani.

WhatsApp disabilitare account minori
Come disabilitare l’account di minori su WhatsApp (via Screenshot)

WhatsApp, nonostante questo difficile 2021, è comunque l’applicazione di messaggistica più usata al mondo con oltre due miliardi di utenti in giro per il mondo. L’unica nota negativa, però, è che il pericolo è sempre dietro l’angolo, specialmente per gli utenti più piccolo. Infatti l’applicazione in teoria è vietata per i minori di 16 anni, ma nonostante ciò proliferano gli accounti di minori. I genitori però hanno un metodo per poter disattivare l’account.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Iliad, pronto l’ingresso nella rete fissa in fibra: saranno offerte pazzesche

Infatti il genitore potrà disabilitare l’account del figlio, mandandando una semplice mail all’indirizzo underagereport@support.com allegando alcuni documenti. Tra i documenti dovrà essere presente anche un’attestazione della patria potestà sul minore per cui si sta facendo richiesta. Invece tra gli altri documenti da inviare anche un suo certificato di nascita e un documento che attesti in modo inequivocabile che il numero segnalato appartenga al minore in questione. Così WhatsApp analizzerà la richiesta e poi deciderà se disabilitare o meno l’account.

WhatsApp, proliferano le truffe: come difendersi dai cybercriminali

WhatsApp
Tutti i raggiri presenti sull’applicazione (Getty Images)

La possibilità di disabilitare gli account dei minori su WhatsApp è solo l’ultima funzione presente sull’applicazione. Infatti l’app di Menlo Park, nelle ultime ore sta provando a riconquistare gli utenti, non solo per i nuovi termini di servizio dubbi, ma anche per il proliferare di truffe all’interno di essa. Infatti nella giornata di ieri abbiamo visto l’ultimo raggiro del coupon di 250 euro.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Vodafone offre DAZN gratis: come ottenere l’offerta

Infatti sono diversi gli utenti che hanno segnalato la presenza di un presunto buono da 250 euro per le più grandi catene di negozi in Italia. Ovviamente di vero c’è niente, però sono diversi gli account che hanno addirittura compilato un form, regalando i propri dati sensibili a questi truffatori. Ovviamente consigliamo a tutti di diffidare da questi messaggi e questi presunti coupon. Inoltre invitiamo tutti i nostri lettori a non cliccare mai i link presenti all’interno di messaggi inviati da numeri sconosciuti.