Striscia, aggressione a Brescia per Brumotti e la sua troupe

Ennesima aggressione per l’inviato di Striscia la Notizia Vittorio Brumotti. Lo stuntman è stato aggredito a Brescia, coinvolta anche la sua troupe.

Brumotti Striscia
Vittorio Brumotti, vittima di un’aggressione a Brescia(Getty Images)

Vittorio Brumotti è stato vittima di un’ennesima aggressione mentre girava un servizio per la trasmissione Striscia la Notizia. L’episodio è accaduto a Brescia, dove si trovava per girare un altro servizio sullo spaccio di droga, battaglia che l’inviato porta avanti da tempo.

Leggi anche-> GF VIP, televoto sospeso: Giulia Salemi shock

Come riporta Adnkronos, l’inviato si trovava in via Rizzo, insieme a due operatori del noto programma televisivo. Lì sarebbe stato pestato con calci, pugni e sputi da tre uomini, che molto probabilmente non hanno gradito la sua presenza in zona.

Striscia, dura aggressione a Brumotti

L’inviato di Striscia non è nuovo a queste situazioni molto pericolose, anche se stavolta pare se la sia vista particolarmente brutta. Oltre ai danni fisici ci sono da rilevare infatti la rottura della bici, del furgone della troupe e delle due videocamere.

Lo stesso inviato ha poi commentato: “E’ stata l’aggressione più violenta mai subita. Ho pensato di temere il peggio. Questo però non mi scoraggia nell’andare avanti. Voglio proseguire la mia battaglia nel liberare le piazze d’Italia dalla piaga dello spaccio di droga”.

Le forze dell’ordine hanno evitato il peggio

Striscia Brumotti
Necessario l’intervento delle Forze dell’Ordine (Getty Images)

Erano stati gli stessi cittadini bresciani a rivolgersi a lui nella speranza di evidenziarne il degrado. Una situazione che perdurava da molto tempo, con genitori impossibilitati a girare con i propri figli a causa dell’elevato numero di spacciatori.

Leggi anche-> Napoli, arrestata 29enne in possesso di documenti falsi

Sul posto si sono poi recate le forze dell’ordine per evitare che la situazione potesse degenerare. Gli aggressori sono stati portati in caserma, per effettuare i necessari rilievi. Per poter capire invece cosa sia successo, bisognerà aspettare ancora una settimana. Il servizio infatti verrà trasmesso tra pochi giorni, dove sarà possibile capire nel dettaglio tutte le dinamiche di questa ennesima aggressione.