Napoli, arrestata 29enne in possesso di documenti falsi

Una 29enne residente a Napoli è stata arrestata per possesso di documenti falsi. La donna era in possesso di documenti falsi, come rilevato da un successivo controllo.

Sventata una truffa nell’ufficio postale di Poggioreale (Getty Images)

Arrestata a Napoli una 29enne di origini straniere dalla Polizia di Stato di Poggioreale. La donna aveva destato sospetti nell’ufficio postale della medesima zona, dopo che il direttore aveva avanzato sospetti sulla veridicità della carta d’identità.

Leggi anche-> Truffa Bitcoin, un’email di phishing promette 40mila euro: come difendersi

Sul posto si sono recati gli agenti, i quali a seguito di controlli hanno riscontrato la falsità dei documenti. Lo scopo era quello di ottenere la sostituzione della carta del reddito di cittadinanza.

Napoli: l’arresto della 29enne

Sono note anche la generalità della persona arrestata. Si tratta di Andreea Racula Nita, alla quale sono state avanzate le accuse di possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi.

Leggi anche-> Sala Consilina, carabinieri arrestano truffatore seriale

Un ennesimo caso di truffa con oggetto il reddito di cittadinanza. Uno strumento nato per sostenere le classi meno abbienti ma che, negli ultimi tempi, si sta rivelando una miniera d’oro per i truffatori.

Reddito di cittadinanza e truffe

Napoli truffa
I tentativi di truffa per il RDC si moltiplicano (Getty Images)

Un mese fa un altro straniero era stato fermato, anche questa volta per il possesso di documenti non validi. Anche stavolta per percepire il reddito, del quale però ne era beneficiario un altro soggetto.

Per fortuna i presunti raggiri vengono spenti sul nascere. Grazie anche all’attenzione scrupolosa degli uffici postali, è stato possibile sventare un attribuzione di denaro non dovuta.