Guido Stagnaro, morto di Covid a 96 anni: addio al papà di Topo Gigio

Il papà letterario di Topo Gigio, Guido Stagnaro, è morto all’età di 96 anni a causa del Covid-19. Il ricordo di uno dei pionieri della tv italiana.

Topo Gigio
Morto il papà di uno dei personaggi più amati dai bambini italiani (Screenshot Youtube)

Aveva 96 anni Guido Stagnaro. Originario di Sestri Levante, ha vissuto gran parte della sua vita a Milano. Si tratta di uno dei pionieri della tv in Italia: prima ha lavorato in Rai, poi nelle reti private. Quarant’anni di carriera che lo hanno visto svolgere i ruoli di regista, attore, autore teatrale e televisivo. Ma non manca, inoltre, l’impegno letterario: ha scritto e sceneggiato oltre trecento fiabe per bambini. In più di un’occasione ha conquistato il Premio nazionale di Regia televisiva.

L’autrice Maria Teresa Melodia ha diffuso la notizia della scomparsa di Guido Stagnaro affermando che “la sua è stata una vita piena di incontri, un’entusiasmante cavalcata nella storia dello spettacolo italiano, tra realtà e fantasia, luci e personaggi, che Guido Stagnaro mi ha raccontato nel 2014 nel libro “L’artigiano della tivù (Mursia)”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, il bollettino del 20 febbraio

Morto il papà letterario di Topo Gigio

Topo Gigio
Morto il papà di uno dei personaggi più amati dai bambini italiani (Screenshot Youtube)

Topo Gigio perde il suo papà letterario, la Liguria uno dei suoi grandi artisti. Guido Stagnaro, nato a Sestri Levante 96 anni fa e diventato uno pionieri del piccolo schermo in Italia, ha perso la sua battaglia contro il Covid”, ha scritto attraverso la propria pagina Facebook il governatore della Liguria, Giovanni Toti. “Un grande ligure che continuerà a vivere nei personaggi dei suoi racconti”, ha concluso.

LEGGI ANCHE >>> Pompei, chi è il nuovo direttore Zuchtriegel: la sua storia

L’uomo lasciò a Federico Caldura, costruttore di pupazzi, e a Maria Perego, animatrice, l’eredità di Gigio. Rinunciò ai diritti che gli sarebbero spettati per dedicarsi ad altri progetti.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ItaPress24 (@itapress24.it)