Maturità 2021, scelte le modalità per l’esame

Il Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, ha preso una decisione in merito alla Maturità 2021: queste le modalità scelte.

Maturità 2021
Il nuovo ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi (Getty Images)

Il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, aveva anticipato che nel corso di questa settimana sarebbe stata presa una decisione in merito all’esame di stato di quest’anno. Questa mattina, quindi, arrivano le sue parole circa le modalità di svolgimento della prova finale a chiusura dei cinque anni della scuola superiore.

In un’intervista rilasciata ai microfoni de Il Corriere dello Sport, il ministro ha spiegato che l’ammissione all’esame “sarà disposta in sede di scrutinio finale, dal consiglio di classe. Sulle modalità vere e proprie dell’esame, inoltre, ha le idee molto chiare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Liliana Segre, frasi antisemite dopo il vaccino

Maturità 2021, scelte le modalità per l’esame: le parole del ministro dell’Istruzione

Maturità 2021
Il giuramento del premier Draghi ed i ministri del suo Governo (Getty Images)

L’ordinanza per rendere effettiva la decisione è pronta: nessuno scritto, ma un maxi orale. Il via agli esami è fissato per la metà di giugno, ma l’elaborato finale dovrà essere frutto di un lavoro articolato. “Non voglio sentir parlare di tesina!”, ha spiegato il ministro.

LEGGI ANCHE >>> Schwazer, il gip accoglie la richiesta di archiviazione: non fu doping

I maturandi dovranno preparare un elaborato ampio, personalizzato, sulle materie di indirizzo concordandolo con il consiglio di classe. Lo discuteranno con la commissione, composta dai loro insegnanti”, queste le parole di Bianchi sulle modalità dell’esame di stato. “Consentiremo ai ragazzi di esprimere quanto hanno maturato e compreso nel corso degli anni anche con una visione critica”, ha concluso il ministro sul tema maturità.