Liliana Segre, frasi antisemite dopo il vaccino

La senatrice a vita Liliana Segre oggi è stata vaccinata contro il Covid a Milano. Ignobili le frasi antisemite sui social contro la donna.

Liliana Segre
La Senatrice Liliana Segre per Regione Lombardia

Liliana Segre, superstite dell’Olocausto e testimone della Shoah italiana, è stata vaccinata oggi contro il Covid a Milano. La senatrice a vita, 90 anni, si è presentata questa mattina alle 11.30 al Fatebenefratelli per la somministrazione programmata del siero. Ad accoglierla anche il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana e il vice presidente e assessore al Welfare, Letizia Moratti.  E proprio il governatore lombardo ha pubblicato un videomessaggio della senatrice a vita a favore della campagna di vaccinazione.

LEGGI ANCHE –> Liliana Segre si vaccina contro il Covid-19 – FOTO 

Il discorso di Liliana Segre per il vaccino

Liliana Segre
Liliana Segre, senatrice a vita (Getty Images)

“Io ho novanta anni e sarò vaccinata, come saranno chiamati a vaccinarsi tutti gli over 80. Io credo molto nella vaccinazione, è una cosa che ho sempre seguito tutta la vita. Fin da bambina, mi ricordo che ero stata vaccinata. Poi quando ho viaggiato mi sono fatta vaccinare contro il colera, contro le malattie che si potevano prendere in Africa. Poi ho vaccinato i miei figli, sono stati vaccinati i miei nipoti. Per me non è niente di nuovo, ma mi sembra questa volta contro un nemico invisibile abbiamo così poche armi ed essere vaccinati vorrà dire essere più facilmente invitati dai nostri figli, dai nostri nipoti, dai nostri amici che hanno paura di incontrarci per non passarci questo temibile virus. Mi sembra una grande opportunità a cui tutti dobbiamo rispondere, grati che si possa fare perché in certi stati non è stato possibile fare questo. Andare con fiducia a questo incontro”.

LEGGI ANCHE –> Truffa Bitcoin, email phishing promette 40mila euro: come difendersi

Minacce e insulti sui social

Un messaggio di grande significato, fidarsi dei medici e dei vaccini con serenità per salvare se stessi e chi amiamo dal virus. Purtroppo però, sui social c’è stato chi ha rivolto parole ignobili alla senatrice Segre. Frasi antisemite shock, riportate da Agi: “Aveva paura di morire la str… Non sono riusciti neanche i tedeschi ad ammazzarla…e ora ha paura di morire?”, a cui si sono aggiunte anche frasi di matrice no-vax: “E ora speriamo che il vaccino faccia il suo dovere…e la levi dalle p…”. Non sono mancati utenti che subito si sono schierati a favore della testimone della Shoah, prendendo le sue parti e difendendola contro questa ondata di odio ingiustificato.