Omicidio Formia, il questore: “Caso grave ma diverso da Willy”

L’omicidio del giovane 17enne di Formia ricalca quanto avvenuto per Willy Monteiro, ucciso a Colleferro lo scorso settembre. Per il questore però le dinamiche sarebbero diverse.

Omicidio Formia
Un altro evento di violenza scuote il mondo degli adolescenti (Getty Images)

Gli stessi effetti ma dinamiche diverse” è quanto afferma all’Adnkronos il questore di Latina, Michele Maria Spina in riferimento al grave episodio accaduto a Formia negli scorsi giorni.

A seguito di una rissa ancora da chiarire il giovane Romeo Bondanese ha perso la vita. Vana la corsa in ospedale, dove il giovane è arrivato in condizioni gravissime. La morte per emorragia è da ricondurre alle percosse ricevute.

Omicidio Formia, il questore fa chiarezza

Sul grave evento il questore spiega perché sia diverso da quanto accaduto al giovane Willy. “In questo caso manca la volontà di far male. Il fermato voleva ferire, purtroppo ha reciso con una pugnalata l’arteria femorale. Mentre gli autori di Colleferro hanno infierito sulla vittima consapevoli di provocarne la morte”.

Leggi anche-> Napoli, rissa sul lungomare: ferito un ragazzo, controlli assenti

Se la vittima si fosse trovata di spalle-spieganon ci sarebbe stato questo epilogo. Il dato comune rimane la violenza. Chi ha agito lo ha fatto impugnando un arma, senza avere esitazione nel provocare danni alla vittima”.

“Una perdita per la società civile”

Giovani Formia
Cosa fare e come agire con gli adolescenti (Getty Images)

Sono anche io padre-prosegue il questore-posso solo immaginare il dolore che ha colpito i genitori del ragazzo. Preccupa l’aumentare di questi casi, anche in giovane età. Cerchiamo di affrontare queste situazioni in maniera sia preventiva che repressiva“.

Leggi anche-> Sala Consilina, carabinieri arrestano truffatore seriale

E conclude dicendo: “La società deve intervenire, ne è investita. Bisogna lavorare tutti insieme per proporre modelli positivi ai giovani. La perdita dei valori, soprattutto in ambito familiare, può incidere sui comportamenti degli adolescenti. Questi non sono assolutamente dei fenomeni isolati. Anzi, si moltiplicano e diffondono un pò dappertutto. A volte sfociano in risse, altre volte invece si arriva a delle vere e proprie aggressioni. Con esiti purtroppo tragici“.