Napoli, rissa sul lungomare: ferito un ragazzo, controlli assenti

Napoli, rissa sul lungomare affollato. Ferito un ragazzo, nessun controllo sul posto: la denuncia di Confesercenti.

Napoli rissa
Lungomare di Napoli (websource)

Oggi il sole ha invaso la città di Napoli, portando temperature ben più miti rispetto a quelle gelide degli ultimi giorni. La bella giornata e la chiusura delle scuole per la festa del Carnevale ha spinto numerosissimi giovani sul lungomare. Ad ora di pranzo si è raggiunto il picco di persone presenti in zona. Ai giovani (di cui tanti non indossavano la mascherina) si sono aggiunti gli adulti che hanno deciso di pranzare nei suggestivi e panoramici ristoranti del lungomare partenopeo. I controlli dell’ordine sono sembrati subito in numero troppo inferiore rispetto alla folla venutasi a creare. Mentre in altre città, come ad esempio Roma, sono state chiuse le aree più affollate per evitare assembramenti, a Napoli questo dispositivo non è stato applicato. Così si è ripetuto quanto già successo nella domenica di San Valentino (clicca qui per leggere), quando centinaia di persone si sono dirette nella zona del lungomare.

LEGGI ANCHE –> Campania, misure anti Covid urgenti: allarme variante inglese

Napoli, rissa sul lungomare: ferito un ragazzo

Napoli rissa
Napoli (Getty Images)

In questa situazione di assembramento e caos è successo di tutto. Confesercenti Napoli denuncia quanto accaduto: una rissa tra ragazzi sul lungomare, controlli assenti. I clienti sono fuggiti, abbandonando i ristoranti dove si trovavano. il presidente Vincenzo Schiavo ha preso la parola: “La lite ha svuotato i ristoranti, chiesto al Prefetto e al Questore un incontro urgente sulla sicurezza. Controlli assenti, eppure a Carnevale era scontato l’affollamento”.

Una banda di ragazzini ha scatenato una rissa e ha aggredito un automezzo del 118 in via Partenope. I delinquenti – come definiti nella lettera inviata dai presidenti partenopei di Confesercenti e Fiepet al Prefetto e al Questore – erano sprovvisti delle mascherine. “Gli esercizi pubblici del lungomare non possono subire ulteriori danni oltre quelli che li hanno già messi in ginocchio, per cui richiediamo ancora maggiore vigilanza e presenza” affermano.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus Campania, il bollettino di oggi

Lo Stato è assente: nessun controllo in città

Schiavo rincara ulteriormente la dose: “Ai nostri occhi lo Stato è assente, la città pare abbandonata al suo destino. Non è possibile che sul posto ci siano appena due volanti della polizia. È l’ultimo giorno di Carnevale, c’è il sole, è festa, era assolutamente scontato che ci sarebbe stato un assembramento di persone. I protagonisti di questa rissa sono delinquenti, gentaglia senza rispetto degli altri e della città. A pagare purtroppo sono sempre i ristoratori, già sommersi dai debiti, già vessati da un anno di Covid e dalle mille restrizioni”.