Gattuso verso l’esonero: tutti i possibili sostituti

Dopo la sconfitta con l’Atalanta e la conseguente eliminazione dalla Coppa Italia, Gennaro Gattuso rischia nuovamente l’esonero.

Esonero Gattuso
Gennaro Gattuso, attuale allenatore del Napoli (Getty Images)

La sconfitta contro l’Atalanta ha riacceso le voci incessanti sull’allenatore partenopeo. Un primo tempo in balìa della compagine di Gasperini che ha fissato il tabellino sul 2-0 al termine dei 45 minuti. La ripresa ha fatto registrare un quarto d’ora di sfuriata che ha portato al gol di Lozano. Poi i troppi errori hanno regalato la terza rete con Pessina e la possibilità di qualificazione per la finale di Coppa Italia è sfumata.

La partita con la Juve potrebbe rappresentare davvero un punto di non ritorno per l’avventura di Gennaro Gattuso all’ombra del Vesuvio. Se si verificasse un passo falso importante anche contro i bianconeri, allora De Laurentiis potrebbe prendere la decisione di esonerare l’attuale tecnico. A quel punto, però, servirebbe un traghettatore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Napoli, Gattuso: “Non ho parlato con De Laurentiis, contro la Juventus…”

Gattuso ad un passo dall’esonero: tutti i possibili sostituti

Esonero Gattuso
Gennaro Gattuso, attuale allenatore del Napoli (Getty Images)

Se Gattuso dovesse essere esonerato, al Napoli servirebbe un traghettatore. Una figura carismatica che possa condurre la squadra fino al termine della stagione. I nomi che circolano al momento riguardano il futuro, ovvero giugno.

Per il ruolo di traghettatore, al momento, i nomi plausibili potrebbero essere quello di due ex quali Mazzarri e Donadoni.

LEGGI ANCHE >>> Coppa Italia, Atalanta-Napoli: highlights, pagelle e tabellino

A giugno, invece, bisognerà attuare una vera e propria rivoluzione. Per questo motivo, quindi, De Laurentiis ha già contattato diversi tecnici. Nei giorni scorsi sono circolate voci su un contatto stretto con Benitez. Il tecnico spagnolo ha lasciato la Cina e sarebbe libero di tornare in azzurro.

L’ipotesi Sarri, a quanto si apprende, sarebbe stata sondata ma il tecnico avrebbe gentilmente declinato perché non avrebbe in mente un suo ritorno all’ombra del Vesuvio, al momento.

Il presidente De Laurentiis ha certamente sondato il terreno per Juric ed Italiano. Due allenatori che il patron azzurro stima molto e con i quali potrebbe voler lavorare. Hanno entrambi un contratto in essere al momento, si tratterebbe quindi di un’opzione per il mese di giugno.

Ultimo, ma non per importanza, è il nome di Massimiliano Allegri. L’ex tecnico bianconero aveva ricevuto una chiamata di De Laurentiis già in passato. Pare che nell’ultimo periodo abbiano avuto dei contatti. Ma per il momento questa strada sembra la meno plausibile.