Napoli, Gattuso: “Non ho parlato con De Laurentiis, contro la Juventus…”

Gattuso amareggiato dopo l’eliminazione del Napoli in Coppa Italia, l’Atalanta vince e va in finale contro la Juventus. L’intervista completa alla Rai.

Gattuso
Atalanta-Napoli, Gattuso (Getty Images)

Dopo lo 0-0 dell’andata, è l’Atalanta a guadagnare il pass per la finale di Coppa Italia. Il Napoli di Gennaro Gattuso, campione in carica, è intervenuto ai microfoni Rai per commentare questa semifinale di ritorno. Eppure nel secondo tempo la squadra aveva creato tanto, sfiorando il 2-2 con Osimhen. Nel miglior momento del Napoli è arrivato il goal di Pessina, il 3-1 che mette la parola fine sulla partita di stasera. Gli azzurri sono eliminati, niente finale contro la Juventus. Lozano il migliore dei suoi nella ripresa, autore del goal: la svolta è arrivata con il cambio modulo da parte dell’allenatore. Da 4-3-3 a 4-2-3-1 con il cambio Politano per Elmas. L’inserimento tra le linee degli attaccanti ha costretto Sutalo e Gosens a stare bassi. La squadra è con Gattuso, segue il suo allenatore e lo ha dimostrato in campo cercando di rimettere in piedi una gara che si era messa davvero male.

LEGGI ANCHE –> Coppa Italia, Atalanta-Napoli: highlights, pagelle e tabellino

Atalanta-Napoli, l’intervista post partita di Gattuso

Gattuso
(Getty Images)

Gennaro Gattuso a fine partita è intervenuto ai microfoni Rai. Ecco quanto evidenziato dalla nostra redazione: “Potevamo fare molto meglio sui tre goal, nel primo tempo abbiamo fatto fatica ed è stata nettamente meglio l’Atalanta. Nel secondo tempo abbiamo preso il pallino del gioco, poi il terzo goal ci ha tagliato le gambe. Un’altra squadra oggi avrebbe potuto prendere quattro cinque goal. Abbiamo avuto la forza di reagire, dobbiamo tenere la testa su, ritrovare l’entusiasmo che a tratti c’è e a tratti no”.

Da Osimhen a De Laurentiis

Il ritorno di Osimhen da titolare, com’è andata? Gattuso ha commentato così: “94 giorni fermo, non è facile entrare dal primo minuto. Gli manca ancora lo scatto, la sua qualità principale. Può fare molto molto di più, ma a tratti non mi è dispiaciuto. Cambio modulo perché Insigne non trovava molto spazio, Politano è in buona condizione e ti dà la superiorità numerica”.

LEGGI ANCHE –> Coppa Italia, quanto incassa chi va in finale

In campionato il Napoli è atteso da una partita importantissima, per la classifica e per la piazza. Sabato contro la Juventus? Noi in questo momento dobbiamo ripartire e recuperare. Bisogna fare i complimenti ai ragazzi, oggi abbiamo rotto poco, abbiamo preso sua goal all’identica maniera. Quando si gioca ogni tre giorni si fa fatica, non si può preparare nulla. Giocare contro la Juventus gli stimoli vengono, dobbiamo tenere l’entusiasmo su. De Laurentiis? Non ci ho parlato, non mi ha detto nulla” conclude Gattuso.