Vaccinazioni Covid, Regioni in sintonia con Draghi: cosa sta succedendo

Sul piano per le vaccinazioni contro il Covid, le Regioni ed i Comuni sono in linea con il presidente Mario Draghi: andiamo a vedere cosa succede. 

Vaccinazioni Covid Regioni Draghi
C’è sintonia con il premier italiano sul piano vaccinazioni (Getty Images)

Questa mattina il premier Mario Draghi ha incontrato le delegazioni dell’Anci, l’Associazione nazionale di Comuni, e della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, per discutere su due temi importantissimi, le vaccinazioni ed il Recovery Plan. A sorpresa il premier incaricato ha convinto entrambe le delegazioni pronte a lavorare in sintonia con il Governo italiano.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Torre del Greco, aggressione a trans: un minorenne tra gli autori

Al momento Draghi gode dell’apprezzamento di gran parte della politica italiana, infatti il primo ad appoggiarlo è stato il presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini. Al termine della conferenza, infatti, Bonaccini ritiene che c’è bisogno di vaccinare quante più persone possibili, il tutto per passare ad una fase di più tranquillitù per tutti.

L’augurio del governatore dell’Emilia Romagna è proprio l’arrivo di più dosi possibili, in modo da velocizzare il processo per arrivare all’immunità di gregge. Inoltre Bonaccini ritiene giusto che i ristori arrivino prima a chi ne ha più bisogno. Il presidente ha poi chiesto a Draghi un incontro urgente come conferenza delle Regioni e delle province autonome, anche per organizzar il Recovery.

Vaccinazioni Covid, Regioni e Comuni sono con Draghi: le parole di Decaro

Vaccinazioni Covid Regioni Draghi
Le parole di Antonio Decaro sull’incontro con il premier (Getty Images)

Anche per Antonio Decaro, presidente dell’Anci, l’incontro con Draghi è stato simbolico e sostanziale. Una doppia valenza che potrebbe aiutare il paese ad uscire dalla crisi. Infatti per i politici italiani, non si può uscire dalla crisi senza interpellare gli organi locali. Per Decaro, incontrare il Presidente del Consiglio è un riconoscimento per il lavoro fatto in questi mesi. L’obiettivo di Decaro è dare spunti a Draghi per uscire dalla crisi pandemica.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Napoli, il nuovo vescovo Battaglia è positivo al Covid

Decaro è tornato sul tema scuole, confermando di non aver dato disponibilità ad allungare il calendario, ma di lasciare carta bianca agli istituti stessi. L’obiettivo dell’Anci è collaborare per recuperare il gap formativo e di socializzazioneche si è creato in questi mesi. Infatti per Decaro questo gap si potrà recuperare attraverso i centri estivi, per fornire anche un ristoro ai ragazzi che hanno subito la crisi.