Governo, torna a parlare Conte: dall’esecutivo al “ci sono” ai 5 stelle

Torna a parlare il presidente dimissionario Giuseppe Conte pronto a preferire un Governo politico, strizzando l’occhio ai pentastellati per l’elezioni.

Governo Conte
Le parole del presidente del Consiglio dimissionario (Getty Images)

Torna a parlare Giuseppe Conte nel giorno delle prime consultazioni di Mario Draghi, pronto a guidare un governo tecnico. Infatti dinanzi ai giornalisti, con una conferenza stampa improvvisata, Conte ha rilasciato le sue prime dichiarazioni da presidente dimissionario, affermando di preferire un esecutivo politico. Le prime parole sono state dei ringraziamenti al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ma non solo, Conte ha ringraziato anche la coalizione.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Crisi di governo, oggi le consultazioni: Draghi ha i numeri in Parlamento?

Inoltre l’ex presidente del Consiglio ha parlato dell’incontro con Mario Draghi, affermando di aver avuto un confronto molto aperto, concluso con un buon lavoro da parte di Conte. Un fiero Giuseppe Conte che ha ricordato di non voler essere d’ostacolo per il nuovo esecutivo, invitando i giornalisti ed i fotografi presenti a cercare i sabotatori da qualche altra parte. Ma durante la conferenza stampa non sono mancati momenti di tensioni. Andiamo quindi a vedere quanto successo.

Governo, la conferenza stampa di Giuseppe Conte: caos tra giornalisti e troupe televisive

Governo Conte
La conferenza dell’ex premier italiano (Getty Images)

Durante la sua conferenza, Giuseppe Conte si è augurato un esecutivo politico, con una sufficiente coesione da portare avanti le politiche del paese. Infatti in merito Conte si è rivolto ai 5 Stelle affermando: “Mi rivolgo agli amici dei 5 Stelle: io ci sono e ci sarò. Come pure dico agli amici del Pd e di Leu: noi dobbiamo continuare a lavorare tutti insieme“. Un invito a quella che è stata la maggioranza dell’ex premier e che fa auspicare ad un ritorno in politica alle prossime elezioni.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Patrimoniale, cos’è l’imposta che potrebbe attuare Draghi?

Infatti Conte vorrebbe portare a termine un processo di modernizzazione del paese, nel segno della transizione energetica, digitale e dell’inclusione sociale. Durante la conferenza stampa, però, non sono mancati attimi di tensione. Infatti allo slittare delle dichiarazioni di Conte è aumentata la tensione tra giornalisti, fotografi, cameraman e addetti alle troupe, con annessi insulti volati da diverse direzioni.