Napoli, De Laurentiis chiama Sarri per il dopo Gattuso

Il Napoli potrebbe ritrovare Sarri per il post Gattuso? Sportitalia ha riferito di una chiamata tra l’ex allenatore ed il presidente De Laurentiis.

Sarri Napoli
Gennaro Gattuso e Maurizio Sarri si salutano (Getty Images)

Alfredo Pedullà, noto esperto di mercato e uomo vicino alle vicende di Maurizio Sarri, ha lanciato una clamorosa bomba di mercato. Ai microfoni di Sportitalia, infatti, ha rivelato di un contatto tra l’ex allenatore del Napoli ed il presidente De Laurentiis. Adesso è rottura totale con Gattuso che, ieri sera dopo il match con il Parma, aveva lasciato un piccolo spiraglio di possibilità.

“Nuovi allenatori? Non rispondo. Ho fatto la persona corretta. Non sono andato da nessuna parte nonostante qualche appuntamento”, aveva dichiarato Ringhio ai microfoni di Sky Sport al termine della partita vinta contro il Parma. A quanto si apprende, quest’ultima telefonata del presidente avrebbe mandato su tutte le furie il tecnico calabrese. Il rinnovo, a questo punto, salterebbe. Un accordo che sembrava ormai scontato e già siglato sulla parola tra le parti. In poco meno di tre settimane, però, la situazione si è totalmente ribaltata ed ora la panchina balla. Le dimissioni di Ringhio, infatti, non sono più tanto scontate.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Gattuso, dall’esonero alle accuse a De Laurentiis: gli scenari ed i possibili sostituti

Sarri torna al Napoli? Contatto con De Laurentiis per il dopo Gattuso

Napoli Gattuso Sarri
Gennaro Gattuso, allenatore del Napoli (Getty Images)

Tra Sarri e De Laurentiis ci sarebbe stata una telefonata. Il presidente lo reputa l’unica prima e vera scelta per il posto sulla panchina azzurra dopo l’addio di Gattuso. Al momento, però, la risposta dell’ex tecnico partenopeo sarebbe stata negativa.

Maurizio Sarri, infatti, avrebbe ringraziato il patron azzurro, Aurelio De Laurentiis. Nel corso della chiamata, però, avrebbe declinato l’offerta perché non avrebbe in programma di tornare a Napoli.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, ultimo giorno: fatta per la cessione

La possibilità dell’esonero di Gattuso, al momento, ha perso quota. I risultati delle ultime due partite con Spezia e Parma, infatti, fanno ben sperare e sono dalla parte dell’allenatore. L’alternativa ad un vuoto in panchina a campionato in corso sarebbero le dimissioni del tecnico. Questa alternativa, al momento, non sembra tanto scontata. “A me non interessa del contratto, posso firmare anche per dieci anni ma posso sempre dimettermi, ha detto ieri  Ringhio ai microfoni di Sky Sport.