Gattuso, dall’esonero alle accuse a De Laurentiis: gli scenari ed i possibili sostituti

Gennaro Gattuso nelle ultime settimane era stato contestato tanto da sentir parlare di esonero: dopo le parole di ieri quasi certo l’addio.

Esonero Gattuso
Gennaro Gattuso, allenatore del Napoli (Getty Images)

“Con il presidente il rapporto è sempre stato buono. Dopo gli ultimi 15-20 giorni, però, sono un po’ deluso per quello che è successo, ha rivelato Ringhio ai microfoni di Sky Sport dopo la vittoria contro il Parma.

Le ultime settimane, in casa Napoli, hanno rappresentato uno spartiacque dell’avventura di Gattuso. L’allenatore, arrivato per riprendere in mano una squadra crollata sotto la gestione Ancelotti, ha dovuto fare i conti con un ambiente che non perdona. L’ombra dell’esonero e le tante notizie sui contatti tra il presidente De Laurentiis con altri tecnici non hanno fatto piacere a Ringhio.

Se nel corso dell’intervista a Sky Sport, l’allenatore ha assicurato che il rispetto nei confronti del presidente non mancherà mai, non ha neanche nascosto il malcontento. “Nuovi allenatori? Non rispondo. Ho fatto la persona corretta. Non sono andato da nessuna parte nonostante qualche appuntamento”, ha tenuto a precisare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Maradona, spunta la chat dei medici: “Sembra morto”

Esonero Gattuso meno probabile, quasi certo l’addio a fine stagione

Esonero Gattuso
I calciatori del Napoli festeggiano dopo un gol contro il Parma abbracciando Gattuso (Getty Images)

I risultati delle ultime due partite, vittoria in Coppa Italia contro lo Spezia e tre punti contro il Parma, sono dalla parte di Gattuso. La squadra, inoltre, sembra essersi schierata con il tecnico: dopo il gol di Politano diversi calciatori hanno abbracciato l’allenatore.

LEGGI ANCHE >>> Napoli-Parma 2-0: highlights, voti, pagelle e tabellino

Se le voci sull’esonero sembrano essersi in parte dileguate, quelle sulle dimissioni iniziano a crescere. “A me non interessa del contratto, posso firmare anche per dieci anni ma posso sempre dimettermi, ha detto ieri ai microfoni di Sky Sport. L’addio a stagione in corso, però, è l’ipotesi meno probabile al momento. Lo scenario più plausibile che si sta delineando è quello di un rapporto che verrà troncato a fine stagione.

A quel punto, i nomi più quotati sarebbero quelli di Benitez, che sembra aver già avuto contatti con il presidente, e Allegri. Quest’ultimo era già stato accostato qualche tempo fa al Napoli, ma al momento è il profilo più improbabile.