Maradona, spunta la chat dei medici: “Sembra morto”

La morte di Diego Armando Maradona ha spiazzato tutti: ora spuntano delle chat Whatsapp tra i medici che lo stavano seguendo clinicamente.

Maradona
Le parole del medico del Pibe de Oro (Instagram: doctor.luque)

Il sito Infobae.com, recentemente, ha pubblicato alcune inquietanti chat tra i medici che stavano seguendo il Pibe de Oro. Questo scambio di messaggi è emerso nell’inchiesta della Procura di San Isidro per chiarire le dinamiche della morte del Campione del Mondo con l’Argentina.

La mattina del 25 novembre 2020, infatti, la psichiatra Agustina Cosachov ha scritto, dalla casa in cui l’ex numero 10 del Napoli viveva, al neurochirugo Leopoldo Luque. Quest’ultimo era a tutti gli effetti il medico personale di Diego nell’ultimo periodo della sua vita.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Napoli, statua di Maradona già sotto indagine: cosa succede

Maradona e quelle chat tra i medici che lo stavano seguendo: “Sembra morto”

Maradona
Il Pibe de Oro (Getty Images)

“Non respira, non sento il polso: sembra morto”. Questo è il messaggio mandato dalla psichiatra Agustina Cosachov al neurochirugo Leopoldo Luque. Al momento, entrambi sono indagati per omicidio colposo. I magistrati di San Isidro hanno ipotizzato un’agonia lunga dalle sei alle otto ore. Nella casa di Diego, infatti, non si erano visti medici nelle dodici ore precedenti al decesso.

LEGGI ANCHE >>> Maradona, nuova autopsia sul corpo del Pibe de Oro: i risultati

La mattina del 25, dopo la morte del Pibe de Oro, tra i due medici che lo stavano seguendo lo scambio di messaggi ed audio è davvero inquietante. Oltre a quello riportato in precedenza, infatti, ce n’è uno di Leopoldo Luque in cui chiede alla collega se i soccorritori accorsi dopo la chiamata avessero qualcosa da recriminare al loro operato.