Sanremo 2021 senza pubblico: stop agli eventi esterni

Sanremo 2021 senza pubblico al Teatro Ariston. La Rai ha preso una decisione definitiva, domani l’invio del protocollo sanitario al Cts.

Sanremo 2021
Amadeus e Diletta Leotta a Sanremo (Getty Images)

Sanremo 2021 senza pubblico. Dopo lunghe settimane di consultazioni, polemiche e proposte, la Rai ha comunicato la decisione definitiva sul Festival della canzone italiana. Il teatro Ariston non avrà pubblico: né invitati, né paganti, né figuranti. L’Ariston, come tutti gli altri teatri d’Italia, potrà tornare ad ospitare il pubblico soltanto quando la curva del contagio di coronavirus lo permetterà. Ci sarà da attendere ancora alcuni mesi, dunque questo Festival sarà costretto ad adattarsi. Amadeus, conduttore e direttore artistico di questa 71a edizione, si era battuto per la presenza del pubblico. Negli ultimi giorni, però, si è rimesso alle decisioni aziendali. Nessuna dimissione o abbandono del Festival, come pure si era vociferato.

LEGGI ANCHE –> Sanremo, Amadeus: “Se non prendo il Covid, qui rischio l’infarto”

Sanremo 2021 senza pubblico: stop agli eventi esterni

Sanremo 2021

Domani 2 febbraio la Rai invierà al Comitato tecnico scientifico il protocollo messo a punto per Sanremo 2021. Niente pubblico all’Ariston, come detto, ma ci sarà anche lo stop agli eventi esterni e alla presenza a Sanremo di programmi collegati al Festival.

Ecco la nota ufficiale diffusa dalla Rai: “La Rai, al termine di una riunione con il direttore artistico in cui sono stati esaminati in dettaglio i vari scenari, ritiene che la 71a edizione del Festival di Sanremo, prevista dal 2 al 6 marzo debba concentrarsi esclusivamente sull’evento serale al Teatro Ariston. Per tale motivo domani l’azienda presenterà al Cts il protocollo organizzativo-sanitario che non prevede la presenza del pubblico al Teatro Ariston”.

LEGGI ANCHE –> Sanremo 2021, caso Fedez: decisione definitiva sulla sua eliminazione

Per rimediare a questa assenza “la Rai ha dato indicazioni al direttore artistico per lavorare su idee creative compatibili con questa impostazione”. Cambia tutto in questo Festival di Sanremo 2021, il primo dall’inizio della pandemia di coronavirus. Sarà un Festival certamente diverso, ma l’obiettivo – fanno sapere da Viale Mazzini – resta quello di “produrre il massimo sforzo per realizzare un Festival in sicurezza e portare lo show ai suoi telespettatori nel rispetto del mondo della musica e della storia del Festival”.