È morta Cicely Tyson, l’attrice afroamericana di “Pomodori verdi fritti”

Cicely Tyson è morta all’età di 96 anni. Il cinema è in lutto per la scomparsa dell’iconica attrice afroamericana che interpretò “Pomodori verdi fritti”.

Cicely Tyson
Cicely Tyson (Getty Images)

Il mondo del cinema affronta un’altra scomparsa. Dopo la morte di Cloris Leachman (l’indimenticabile Frau Blücher di “Frankenstein Junior”, attrice caratterista vincitrice anche di un Premio Oscar), nella notte è scomparsa anche Cicely Tyson. L’attrice afroamericana è morta a 96 anni, icona pluripremiata del palcoscenico teatrale e dello schermo che ha infranto le barriere della razza per le attrici nere in televisione.

Una lunga carriera tra teatro, cinema e televisione. Diversi premi importanti conquistati grazie alle sue interpretazioni, tra cui tre Emmy, un Tony Award e il Premio Oscar alla carriera nel 2019. Cicely Tyson è stata la prima donna afroamericana a ricevere l’Oscar alla carriera. Già nel 1973 aveva ricevuto una candidatura all’Oscar per il ruolo da protagonista in “Sounder”, film del 1972 diretto da Martin Ritt e tratto dall’omonimo romanzo di William H. Armstrong. Nella pellicola si racconta la vita dei Morgan, una solida e povera famiglia di mezzadri di colore nella Louisiana nel 1933.

LEGGI ANCHE –> Mira Furlan è morta: addio alla Danielle Rousseau della serie Lost

Morta Cicely Tyson, icona afroamericana di cinema e tv

Cicely Tyson
Lutto

La notizia della scomparsa è stata confermata dal suo manager Larry Thompson, la famiglia non ha rivelato le cause della morte. La Tyson, che come detto ha combattuto i pregiudizi razziali a Broadway e a Hollywood, viene ricordata dal grande pubblico anche per il suo ruolo in “Pomodori verdi fritti alla fermata del treno”. In “Fried Green Tomatoes” (titolo originale della pellicola drammatica del 1991) interpretava il personaggio di Sipsey.

LEGGI ANCHE –> È morta Cloris Leachman, addio all’attrice di Frankenstein Junior