TikTok, istigazione al suicidio: denunciata una influencer

TikTok, denunciata una influencer siciliana di 48 anni: con un uomo in un video si era coperta con il nastro bocca e naso

TikTok
Getty Images

Istigazione al suicidio. È questa l’ipotesi di reato che la Procura della Repubblica di Firenze ha mosso nei confronti di una donna siciliana di 48 anni dopo la denuncia della Polizia postale.

Il fascicolo è stato aperto alla fine di una complessa attività di monitoraggio in rete. La Polizia ha così scoperto un video sulla nota app TikTik dove una influencer della provincia di Siracusa in un video “sfidava” un uomo.

Entrambi avevano il volto coperto, compreso narici e bocca, con il nastro adesivo, impedendo la respirazione. Il rischio è che qualcuno potesse emulare la “sfida” e provare a fare la stessa cosa, soprattutto minorenni.
Dopo i recenti fatti come quelli della piccola Antonella di Palermo – la bambina di dieci anni probabilmente si è legata una cintura al collo proprio per superare una di queste “sfide” – l’attenzione è maggiore. Il video è stato segnalato dal CNCPO del Servizio Polizia Postale di Roma e successivamente rimosso da Tik Tok.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Marcianise, operaio morto in cantiere: precipita da sei metri

TikTok, l’influencer siciliana pubblicato aveva altri video pericolosi

Il video in questione purtroppo non è l’unico. La Polizia postale ne ha trovati altri dello stesso genere dove si compievano atti simili, pericolosi perché mettevano a rischio la vita. L’inluencer aveva ottenuto anche un grande seguito con 731mila followers. Video di questo genere erano anche stati già condivisi da altri utenti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, le parole di Rezza sulle varianti in Italia: “C’è preoccupazione”

C’erano purtroppo anche commenti di minorenni che dimostravano di seguire la 48enne e di “apprezzare” i video. Alla luce di tutto questo i Pubblici ministeri che indagano hanno hanno firmato un provvedimento di perquisizione informatica eseguito dalla Polizia postale di Catania.