Verona-Napoli, Gattuso: “Colpa mia, mi assumo le responsabilità”

Verona-Napoli 3-1, intervista Sky post partita dell’allenatore Gennaro Gattuso. Brutta sconfitta per gli azzurri in Serie A.

Napoli Gattuso
Verona-Napoli, Gattuso e Juric (Getty Images)

Una sconfitta per il Napoli che pesa sul campo del Verona. Le responsabilità sono della squadra oppure dell’allenatore? Gennaro Gattuso ai microfoni di Sky Sport risponde così: “Quando non si vince la responsabilità è sempre dell’allenatore che fa le scelte e mette la squadra in campo. Sento sempre le responsabilità, la responsabilità è sempre la mia quando non si vince la partita. Il piano gara era preparato bene, nel primo tempo avevamo creato 4-5 palle goal e potevamo chiuderla. Il secondo tempo è il vero rammarico”.

LEGGI ANCHE –> Verona-Napoli 3-1: highlights, voti, pagelle e tabellino

Verona-Napoli, Gattuso nel post partita

Napoli Gattuso
Gattuso in panchina (Getty Images)

L’allenatore del Napoli ha motivato così la sconfitta per 3-1, senza cercare alibi: “I tre goal che abbiamo preso sono tutti uguali, ci siamo fatti mangiare. Il Verona si alimenta sul contatto fisico, se fai il loro gioco si gasano e ti mettono in difficoltà. Tutti in questa stagione hanno alti e bassi, c’è rammarico ma in questo momento non ti puoi mai allenare perché si gioca ogni tre giorni. Oggi Osimhen e Dries (Mertens, ndr) hanno preso minutaggio, è tanto tempo che lasciamo qualcosa agli avversari. Ci piace fare regali ultimamente”.

LEGGI ANCHE –> Brasile, incidente per l’aereo del Palmas: morti presidente e 4 giocatori

Cosa si aspetta l’allenatore

“Io mi aspetto quello che prepariamo durante la settimana. Primo tempo giocato come si doveva giocare, il secondo tempo abbiamo sbagliato la preparazione. Sono state le scelte sbagliate, il veleno non è che vai al supermercato e compri dieci euro di veleno. Il veleno è una parola complessa, non è che solo nominarla basta per metterla dentro i giocatori. Oggi non era solo questione di veleno, ma come si è interpretata la partita. Il primo tempo interpretato in un modo e il secondo tempo in un altro. Oggi ci siamo snaturati, ma è andata così. Il problema è che abbiamo preso dei goal tutti allo stesso modo. Ogni volta che abbiamo provato a palleggiare, abbiamo preso goal. Non è questione di modulo, regaliamo tantissimo ed è un dato di fatto. Non possiamo fare prestazioni in questo modo, diventa difficile. Le mie ambizioni sono quelle che ha la squadra e che ha la società” conclude Gattuso nel post partita.