Maltempo, l’allerta della Protezione Civile: 6 regioni a rischio

A causa del maltempo, la Protezione Civile decide di annunciare l’allerta per sei regioni. Andiamo a vedere quali sono e cosa sta succedendo.

Maltempo Allerta
La Protezione Civile emana l’allarme per le prossime ore (WebSource)

Nelle ultime ore stiamo assistendo ad un prepotente ritorno del maltempo sulla penisola italiana, con la Protezione Civile che ha deciso di annunciare l’allerta. Le piogge e le tempeste stanno bagnando da giorni la penisola, ma sembrebbero intensificarsi con il nuovo vortice depressionario, pronto a rendere il clima più rigido. Infatti insieme al maltempo, le temeprature caleranno ed il clima risulterà più freddo a causa dei venti di Libeccio.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Cashback, in palio 3.300 euro nel 2021: come non perdere l’occasione

Così le precipitazioni sono passate da sparse a diffuse, con caratteri temporaleschi soprattutto su Toscana, Lazio, Umbria, settori occidentali di Abruzzo e Molise. Successivamente questi caratteri meteorologici si sposteranno anche su Campania e settori tirrenici di Basilicata e Calabria. Inoltre le piogge verranno accompagnate da rovesci di forte intensità, grandinate, frequente attività elettrica e raffiche di vento.

Maltempo in Italia, allerta della Protezione Civile: cosa fare

Allerta Maltempo
La nota della Protezione Civile (via WebSource)

Non solo maltempo con piogge e precipitazioni, la Protezione Civile ha anche avvertito venti da forti a burrasca, dai quadranti occidentali, su Sardegna, Molise, Campania e Basilicata, in estensione a Puglia, Calabria e Sicilia. Su queste regioni avremo raffiche di burrasca forti, soprattutto sulla parte tirrenica di Campania, Basilicata e Calabria centro-settentrionale, con possibili mareggiate pronte a colpire le coste esposte.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Napoli, incidente frontale tra uno scooter e un bus: un morto

Così la Protezione Civile ha annunciato l’allerta arancione sulla Calabria nord-occidentale, sulla Basilicata meridionale, sui bacini del Lazio sud-orientali e su quelli nord occidentali del Molise. Ma non solo, l’allerta sarà estesa su Umbria, ampi settori settentrionali dell’Emilia-Romagna. Infine avremo allerta gialla su gran parte delle regioni centro-meridionali, nella provincia autonoma di Bolzano e su gran parte del Veneto.