Varianti Covid, allarme per alcune mascherine: “Sono inefficaci”

Varianti Covid, alcune mascherine possono essere inutili per proteggersi dal contagio. La Germania ha già delle misure

Mascherina
Getty Images

Con le nuove varianti del Covid-19 torna la questione di quali mascherine siano efficaci. Come in occasione della prima ondata a marzo, al centro della discussione di nuovo i dispositivi di protezione fai-da-te e quelle lavabili.

Quest’ultime sono preferibili perché più comode e utilizzabili varie volte, ma se già a marzo avevano suscitato dubbi se fossero efficaci o meno, ora con le varianti che sono più resistenti e contagiose vengono di nuovo messe in discussione.

In Francia, ad esempio, il ministro della Salute Olivier Vèran ha consigliato di utilizzare solo le mascherine chirurgiche o le FFP2. In queste il filtraggio è del 90% circa. Quelle lavabili o fai-da-te proteggono meno avendo un filtraggio del 70% circa. Per tale motivo spesso vengono utilizzate doppie mascherine: una chirurgica e un’altra sopra con il logo di una società, ad esempio. Ma con le nuove varianti del Covid l’attenzione è maggiore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> ‘Ndrangheta, operazione in tutta Italia: indagato segretario Udc Cesa

Varianti Covid, in Germania mascherine FFP2 obbligatorie in alcuni casi

Anche per le mascherine più indicate, le chirurgiche e le FFP2, c’è una differenza. Le seconde sono considerate più sicure quando si sta per molto tempo in uno spazio chiuso come uffici e mezzi pubblici in caso di viaggi un po’ più lunghi. In Germania, infatti, per utilizzare il trasporto pubblico o per entrare nei negozi, è obbligatorio usare le mascherine FFP2.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Napoli, maxi frode fiscale in ambito tecnologico: sequestro per 16 milioni

La prima variante individuata è stata quella inglese poi è seguita quella sudafricana, giapponese e brasiliana. Sono ancora in corso gli studi per comprendere la vera natura. Se ci sono ancora dei dubbi che siano maggiormente aggressivi di contro c’è più certezza che abbiano una maggiore trasmissibilità.