Sorrento, autopsia per la balena spiaggiata: mistero sulla morte

La balena spiaggiata a Sorrento è stata trasportata nel Porto di Napoli per i controlli sulla misteriosa morte del cetaceo.

Balena Sorrento
Balena spiaggiata a Sorrento (Foto: Guardia Costiera)

Una balena spiaggiata a Sorrento era stata avvistata una settimana fa e recuperata nel porto turistico di Marina Piccola. Oggi la Guardia Costiera ha concluso il complesso rimorchio della balenottera nel porto di Napoli. Il cetaceo era stato individuato il 17 gennaio dai sub della Guardia Costiera a Sorrento, come detto. Nel capoluogo campano si provvederà a rimuoverla dal mare ed individuarne le cause del decesso con una necroscopia. Prosegue inoltre il monitoraggio per la ricerca di un esemplare più piccolo nelle acque vicine.

LEGGI ANCHE –> FOCUS: Procida è la Capitale italiana della cultura 2022

Balena spiaggiata a Sorrento: la sua morte resta un mistero

Sorrento balena
(Foto: Guardia Costiera)

Questa è tra gli esemplari di balenottera più grandi di tutto il Mediterraneo: misura 19,7 metri e pesa almeno 70 tonnellate. Fino ai risultati della necroscopia, sarà difficile individuare con precisione le cause della morte.

Di seguito vi proponiamo alcuni scatti pubblicati sui social da Punta Campanella Parco Marino, che ne ha seguito da vicino la storia fin dal primo ritrovamento.

LEGGI ANCHE –> Scuole Campania, il Tar autorizza la didattica in presenza


Il Parco Marino di Punta Campanella – si legge su Instagram – con il Presidente Lucio Cacace e tutto lo staff, ha voluto a tutti i costi che la balenottera non finisse affondata al largo. Ma che fosse sottoposta alle analisi necroscopiche per poi procedere alla musealizzazione.