TicketOne, multa per 10 milioni di euro dall’Antitrust

TicketOne, multa per 10 milioni di euro dall’Antitrust: abuso della sua posizione dominante. Annunciato il ricorso

TicketOne
Foto Facebook

Il gruppo CTS Eventim-TicketOne è stato multato dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha irrogato per oltre 10 milioni di euro per abuso di posizione dominante. Il gruppo di occupa della vendita di biglietti di eventi online.

Ma come avrebbe abusato l’azienda della sua posizione? Secondo l’Antitrust ha violato l’articolo 102 del Trattato sul Funzionamento dell’Unione europea. Con una strategia abusiva ha escluso agli altri operatori concorrenti la possibilità di vendere i ticket per gli eventi di musica leggera.

Questa strategia ritenuta abusiva sarebbe cominciata nel 2013 e ancora oggi sarebbe in corso. Con produttori e organizzatori di eventi avrebbe stipulato contratti esclusivi acquisendo dei promoter nazionali Di and Gi S.r.l., Friends & Partners S.p.A., Vertigo S.r.l. e Vivo Concerti S.r.l., ma anche promoter locali.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> I presidenti dei Consigli d’Istituto chiedono la riapertura delle scuole in Campania

TicketOne si difende e annuncia ricorso

Questo modo di fare avrebbe causato danni non solo ai concorrenti ma anche i consumatori. Con questa posizione dominante ha TicketOne ha così potuto stabilire commissioni di vendita superiori agli altri concorrenti, facendo diminuire la possibilità di scelta e preferenza verso gli altri operatori.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Ufficiale, Procida è Capitale Italiana della Cultura 2022

In una nota ufficiale TicketOne respinge le accuse e annuncia ricorso: sostiene che la decisione dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato è “inappropriata”. Il ricorso sarà presentato al Tar competente. L’azienda si dice fiduciosa alla luce della “precedente giurisprudenza sulle decisioni dell’Agcm”, convinta che anche in questo caso il Tribunale Amministrativo Regionale darà ragione a TicketOne.