Terremoto a Salerno, scossa di 3.2 fino alla Lucania

Terremoto a Salerno, scossa di 3.2 alle 8.31 di questa mattina registrata fino a Potenza dove c’era stato un altro evento alle 00.13

Roma Boato misterioso
Getty Images

I sismografi hanno registrato una scossa di terremoto alle 8.31 di questa mattina in provincia di Salerno a una profondità di 16 chilometri. L’epicentro è stato rilevato a 2 chilometri a Sud del Comune di Salvitelle e a 3 da Auletta, in una zona dunque non lontana dalla Basilicata.

Pur se la magnitudine è stata di 3.2, la scossa non è stata molto avvertita particolarmente dalla popolazione perché l’ipocentro (i chilometri di profondità) non sono stati pochi. Secondo le comunicazioni dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, già nelle ore precedenti in quell’area, con epicentro la Lucania, i sismografi hanno registrato altre scosse.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Imperia, bambino cade da secondo piano: è grave

Terremoto a Salerno, nella notte scossa in provincia di Potenza

Erano le 00.13 di oggi quando c’era stata una scossa in provincia di Potenza. Nove ore prima del sisma si stamani è stato rivelato un terremoto ad Anzi, in provincia di Potenza. Il grado di magnitudo è stato un po’ più pesante, 3.5, ma la profondità è stata molto alta, 42 chilometri, impercettibile per la popolazione locale.

POTREBBE INTERESSARTI ANACHE >>> Scuola, superiori in classe in 4 regioni: la situazione in Campania

Circa una settimana fa ci furono piccole scosse a San Gregorio Magno, sempre nella provincia salernitana. La zona infatti non ha una sismicità bassa. Spesso si registrano eventi percepiti solo dai sismografi. Quell’area infatti è soggetto a terremoti, dal Salernitano all’Irpinia e la Lucania. La faglia infatti è la stessa del devastante terremoto di quarant’anni fa nel 23 novembre 1980.