Marchetti porta la Ferrari a lavare, ma gliela distruggono

Il portiere del Genoa Marchetti ha portato la sua Ferrari a lavare, ma l’autolavaggio la riconsegna distrutta. Guarda qui tutte le foto!

Marchetti Ferrari
Genoa, Marchetti (Getty Images)

Una disavventura da non credere per Federico Marchetti, il secondo portiere del Genoa. Il calciatore aveva portato la sua Ferrari 812 Superfast rossa fiammante a lavare: un bolide da 300 mila euro. Troppa pioggia negli ultimi giorni in Liguria, il portiere aveva deciso di affidarsi ad un autolavaggio per rimettere a nuovo la stradale più potente e prestazionale del Cavallino, capace di fare lo 0-100 km/ in appena 2,9 secondi.

L’addetto dell’autolavaggio, a lavoro compiuto, avrebbe dovuto riconsegnare l’auto a Marchetti al centro sportivo Signorini. Durante il viaggio qualcosa è andato storto. Il portiere era impegnato sul campo per l’allenamento, mentre la sua supercar andava a schiantarsi in un brutto incidente, uscendone distrutta.

LEGGI ANCHE –> Napoli, l’esito del tampone coronavirus di Osimhen

Marchetti trova la Ferrari distrutta: cosa è successo

Marchetti Ferrari
Modello di Ferrari 812 Superfast (Getty Images)

Cosa è successo? L’addetto dell’autolavaggio si è fatto tentare forse dall’adrenalina di schiacciare il piede sull’acceleratore. La Ferrari 812 è andata oltre ogni aspettativa e il guidatore ne ha perso il controllo, finendo la propria corsa contro le recinzioni di via Aurelia, dopo lo scontro con cinque auto parcheggiate a Multedo in via Pacoret de Saint Bon. L’auto è rimasta pesantemente danneggiata all’anteriore, affrontando una curva dopo un semaforo. Le foto mostrano i clamorosi danni, foto che hanno fatto il giro del mondo. Sui social gli scatti rimbalzano in ogni angolo del globo, una storia davvero particolare che ha scatenato la curiosità di tantissimi appassionati (sia di calcio che di motori).

LEGGI ANCHE –> WhatsApp, tutte le migliori alternative sull’App Store