Saturimetri da oggi distribuiti gratis in farmacia: l’iniziativa

Saturimetri, da oggi in 1200 farmacie italiane distribuzione gratuita ma solo per chi ha patologie pregresse

Saturimetro
Getty Images

Da oggi in 1200 farmacie italiane saranno distribuiti gratuitamente 30mila saturimetri. I destinatari sono famiglie che nel nucleo familiare hanno almeno una persona con patologie respiratorie.

Il saturimetro serve per conoscere il grado di ossigenazione del sangue. È quindi molto utile per prevenire complicazioni in caso di Covid soprattutto nelle persone che hanno già malattie pregresse. L’iniziativa è stata confermata e voluta da Luca Richeldi, presidente della Società italiana di pneumologia e membro del Comitato tecnico scientifico.

Richeldi parla dello strumento come di un “secondo termometro” da avere in casa soprattutto per chi ha questi problemi. Un abbassamento del livello dell’ossigeno scovato in tempo può essere molto utile per intervenire quando non è ancora troppo tardi. Se il valore indicato è al di sotto del 92%, è un dato che consente di avvertire il medico e disporre un ricovero.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, Galli preoccupato: “Non conosciamo durata immunità”

Saturimetri, quali pazienti hanno diritto ad averli

Il saturimetro è utile anche per evitare di intasare gli ospedali. Se il valore non è basso, infatti, si può anche evitare un inutile ricovero. La speranza è di poter fornire più strumenti e che all’iniziativa aderiscano ancora più farmacie.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Giletti attacca il ministro Speranza: “Libro ritirato, non risponde mai”

Al momento gli strumenti a disposizione sono ancora pochi: 30mila pezzi su 1200 farmacie sono 25 saturimetri. “Speriamo di poterne avere ancora in seguito” ha commentato Marco Cossolo, il presidente di Federfarma. Verrà distribuito a pazienti che soffrono di pazienti di asma e broncopneumopatia cronica ostruttiva che secondo la federazione in Italia sono circa un milione.