Vaccino italiano, la presidente di ReiThera: “Potrebbe arrivare in estate”

Il vaccino italiano potrebbe arrivare in estate. A darne l’annuncio è la presidente di ReiThera Antonella Folgori, che dà aggiornamenti sulla sperimentazione.

Vaccino italiano
Antonella Folgori annuncia aggiornamenti sul farmaco Made in Italy (Getty Images)

Sembra sempre più vicino anche il vaccino italiano creato da ReiThera. La prima fase della sperimentazione sembra essere andata alla grande, dando un’efficacia del 92%. Così il vaccino dell’indipendenza potrebbe arrivare in estate, come annuncia la presidente della casa farmaceutica, Antonella Folgori. Il discorso è legato anche alla partecipazione statale, con ReiThera che intende capire come il Governo aiuterà a portare avanti la sperimentazione e la produzione.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Covid, Antonelli (Cts) avvisa: “Reparti pieni al 50%, rischio con terzo picco”

Ad oggi Antonella Folgori ancora non vuole sbilanciarsi con i tempi ed afferma di voler avviare la fase 2 a Febbraio e la successiva fase 3 in primavera. Se tutto dovesse andare secondo i piani, così, c’è la concreta possibilità che l’approvazione potrebbe arrivare già in estate. Così si viaggia sulle ali dell’entusiasmo, anche se la presidente chiede di valutare l’efficacia su una platea più ampia di volontari. Però ad oggi le indicazioni fanno pensare al meglio, anche se servono delle risorse ed ad oggi sono arrivati solamente 8 milioni dalla regione Lazio.

Vaccino italiano, ReiThera cerca fondi: “Avviata interlocuzione con il Governo”

Vaccino Italia
Come prosegue la sperimentazione del farmaco italiano (Getty Images)

Proprio il primo contributo della Regione Lazio è stato importantissimo per ReiThera, che adesso ha avviato i colloqui con il Governo per discutere di un intervento statele. Per iniziare la Folgori parla di una decina di milioni di euro, per portare avanti in parallelo la sperimentazione clinica e il processo di manifattura e la produzione su larga scala. Proprio per raggiungere questi motivi l’azienda italiana ha bisogno di soldi.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Covid, oggi e domani zona arancione: cosa cambia da lunedì

ReiThera ad oggi potrà fornire circa 100 milioni di dosi l’anno, quindi ipotizzando un’approvazione in autunno l’azienda potrebbe fornire già 20-25 milioni di dosi entro il 2021. Per la Folgori la vera speranza è consegnare le prime dosi del prodotto entro la fine del 2021, visto che da quasi un anno l’azienda lavora senza mai parlare sul possibile vaccino. Infine la presidente ha indicato anche il prezzo del vaccino, affermando che sarà più vicino a quello di AstraZeneca (€2,90) rispetto a quello di Pfizer/BionTech.