Vaccino AstraZeneca, l’annuncio dell’Ema: approvazione a fine gennaio

Si sblocca la fase di stallo sul vaccino di AstraZeneca. L’Agenzia del Farmaco Europeo (Ema) ha annunciato la possibile approvazione a fine gennaio.

Vaccino AstraZeneca
Il farmaco di Oxford vicino all’approvazione (Getty Images)

Svolta da parte dell’Agenzia Europea del Farmaco (Ema), pronta ad analizzare tutti i papers del nuovo vaccino di AstraZeneca già approvato da oramai una settimana in Gran Bretagna. Nei giorni scorsi, l’Ema aveva annunciato che era ancora lontana l’approvazione, visto che la stessa azienda britannica non aveva ancora presentato la richiesta di approvazione. Proprio per questo motivo, adesso l’Ema potrebbe prendere in considerazione l’approvazione entro la fine di gennaio.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Vaccino, l’Ue acquista 300 milioni di dosi della Pfizer

Come detto la stessa Ema su Twitter ha dato nuovi aggiornamenti riguardanti il farmaco di AstraZeneca. Infatti l’Agenzia del Farmaco Europeo si aspetta che la richiesta possa arrivare la prossima settimana. Senza tale richiesta, infatti, non potrà arrivare l’approvazione nè tantomeno l’ok per la commercializzazione del farmaco. Le parole dell’Ema sono arrivate dopo il Public Meeting promosso sui vaccini. Andiamo quindi a vedere come procedono le vaccinazioni in Italia.

Vaccino AstraZeneca, la svolta a fine Gennaio: come proseguono le vaccinazioni in Italia

Vaccino AstraZeneca
Come prosegue la vaccinazione in Italia (Getty Images)

Continuanno intanto le vaccinazioni in Italia ed in Europa. Proprio il nostro paese è uno dei più virtuosi in Europa e nel mondo, occupando il secondo posto nel Vecchio Continente e ottava posizione nel mondo intero. Al V-Day l’Italia ha ricevuto ben 918.450 dosi, mentre al momento sono ben 413.121 vaccini i effettuati. Specialmente in Campania le somministrazioni proseguono alla grande.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Scuola, in Campania pronti 350mila test antigenici: il comunicato 

Infatti la regione campana insieme alla Toscana, negli ultimi giorni, ha sorpassato il Lazio per numero di vaccinazioni effettuate. Il 60% delle dosi sono state iniettate nella regione Campania, mentre il Lazio è fermo al 56.4%. Proprio la regione della Capitale è stata superata anche dal Veneto nelle ultime ore, con il 57,9% delle dosi iniettate. Balzo in avanti anche della Sicilia, che adesso ha somministrato il 56.2% dei vaccini a disposizione.