Coronavirus Campania, il bollettino dell’8 gennaio: 984 contagi e 46 morti

La Regione Campania, come di consueto, ha riferito i dati in merito alla diffusione del Coronavirus: il bollettino dell’8 gennaio.

bollettino coronavirus Campania
La situazione coronavirus in Campania (via Screenshot)

Ultima giornata di zona gialla per la Regione Campania, che nel weekend come tutto il paese passerà alla zona arancione di restrizioni contro il Coronavirus. Una stretta necessaria durante questo periodo di vaccinazioni, infatti, è importante evitare la nuova ondata durante l’immunizzazione della popolazione. L’obiettivo del Governo è arrivare ad immunizzare tutti gli Over 65 entro la fine di Marzo, difficile ma non impossibile.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Vaccino, l’Ue acquista 300 milioni di dosi della Pfizer

Infatti ad oggi proprio le vaccinazioni proseguono alla grande nel paese, secondo in Europa ed ottavo al mondo per numero di somministrazioni, ben 413.121 (stando ai dati di ieri). Ottima la prestazione della Campania, infatti, la regione ha effettuato il 60% di iniezioni ed insieme alla Toscana ha superato il numero di dosi somministrate in Lazio. Andiamo quindi a vedere tutti i numeri sui nuovi contagi da Covid registrati durante questo venerdì.

Coronavirus Campania, il bollettino dell’8 gennaio: la situazione nel dettaglio

Coronavirus Campania
I numeri in Campania nella giornata odierna (Screenshot Instagram)
Positivi del giorno: +984
Asintomatici: 909
Sintomatici: 75
Tamponi del giorno: 8.889
Ancora troppo alto il numero di decessi per allentare le misure di sicurezza, con il passaggio in Zona Arancione che potrebbe aiutare e non poco. Inoltre il numero dei decessi, come precisa la Regione è il dato complessivo degli ultimi due giorni.
Proprio per proseguire al meglio le vaccinazioni è importante che scenda il tasso di positività e curva del contagio. Fortuntamente, nonostante le festività natalizie, in Italia i dati si sono assestati, senza nè un calo evidente nè un significativo rialzo nei numeri. In Campania il numero delle terapie intensive è di 100 posti occupati, mentre quelli di degenza ordinaria sono 1.395.