Saldi, al via da oggi 2 Gennaio: attenzione ai possibili rinvii

Partono oggi i saldi invernali in diverse regioni dello stivale. Bisogna fare attenzione ai possibili rinvii dell’ultima ora. 

Saldi oggi
Partono oggi gli sconti invernali (Getty Images)

Giorno speciale per gli amanti dello shopping, infatti, proprio oggi partiranno i saldi invernali ed anche questo evento sarà fortemente influenzato dal Covid-19. Infatti anche i soldi mossi daglin sconti saranno di meno rispetto al 2020. Si passerà dai 5 miliardi dello scorso anno ai 4 miliardi di questo 2021. Nonostante l’economia che gira a rilento, però, ci saranno molti italiani pronti a fare le spese appena allenteranno le misure di sicurezza.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Festa di Capodanno senza regole: Codacons manda esposto alla Procura

Quello dei saldi sarà anche un banco di prova per il cashback impostato dal governo, ossia la campagna di rimborsi del 10% per le spese compiute con Carta di Credito. Forse questa è una delle misure più riuscite dall’attuale governo, pronto anche a dare un calcio all’evasione con i pagamenti digitali. Andiamo quindi a vedere quando partiranno gli sconti nelle varie regioni italiane.

Saldi, partono oggi in diverse regioni: quali sono

Saldi oggi
Partono gli sconti per le diverse regioni italiane (Getty Images)

Oggi partiranno i saldi in Basilicata, Valle d’Aosta e Molise, mentre il 4 gennaio sarà il turno di Abruzzo e Calabria ed il 6 invece toccherà a Sardegna e in Campania. Ma l’Italia è ancora in totale Zona Rossa e quindi il via ufficiale avverrà solamente nella giornata di lunedì, quando l’Italia sarà arancione per un giorno. Dal 7 gennaio, ossia il giorno del nuovo decreto, i saldi inizieranno anche per Puglia, Sicilia, Piemonte, Friuli Venezia Giulia e Lombardia.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Roberto Fico ammonisce il governo: “Crisi adesso sarebbe disastrosa”

A seguire troviamo l’Umbria (il 9), il Lazio (il 12), le Marche e la Provincia Autonoma di Bolzano. Mentre i saldi arriveranno a fine mese per Liguria, Emilia Romagna, Toscana, e Veneto. Attenzione però a possibili rinvii dell’ultima ora dovuti alle decisioni delle varie Regioni. Infatti una data certa l’avremo solo con l’uscita dell’Italia dalla Zona Rossa il prossimo 7 gennaio. Intanto, però, va in crisi anche il mercato della moda, che chiede a gran voce i ristori.