Rissa Ercolano, individuati 7 giovani. Il sindaco: “Città indignata”

Rissa Ercolano, individuati 7 giovani tra i 20 e 29 anni. Le risse in totale sono state tre. Il sindaco: “Ci costituiremo parte civile”

rissa ercolano
Screen

Sette persone individuate dalle forze dell’ordine per i fatti che hanno macchiato di violenza la vigilia di Natale ad Ercolano. Della rissa scatenata nel tardo pomeriggio del 24 dicembre in piazza Trieste ne hanno parlato i principali telegiornali nazionali grazie a un video girato da un balcone che ovviamente ha fatto subito il giro del web.

“Complimenti alle forze dell’ordine per le indagini tempestive ed efficaci”, questo il commento del primo cittadino della città degli scavi, Ciro Buonajuto. Le persone individuate hanno tutte tra i 20 e 29 anni.

Sono ancora da chiarire i motivi ma pare siano futili: forse vecchie frizioni sfogate in piazza dopo un appuntamento sui social ma forse in modo ancor più banale una macchina in doppia fila o un commento di troppo rivolto a una ragazza. I vagliano anche i profili social delle persone coinvolte.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Vaccino, arrivate a Napoli le dosi destinate alla Campania

Rissa Ercolano, il sindaco Buonajuto: “Noi parte civile al processo”


Quando inizierà il processo il Comune di Ercolano si costituirà parte civile, lo ha annunciato Buonajuto dicendo che la parte sana della città si è indignata per quelle immagini che hanno gettato fango su tutta la comunità. L’azione delle forze armate, ha affermato, “è la risposta più importante”.

Le sette persone individuate e denunciate sono tutte di Ercolano ma alle risse pare abbiano partecipato anche persone di Comuni limitrofi. Purtroppo bisogna parlare al plurale perché le scene che tutti hanno visto si riferiscono solo alla seconda azzuffata.

Poco prima, nel vicinissimo corso Italia, c’era stato un primo scontro violento che ha coinvolto pochi adolescenti. Nella rissa più grande pare ci fossero anche persone del quartiere napoletano Ponticelli e della vicina Portici. Un terzo episodio si è poi verificato in serata.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Vaccino somministrato: “Tutto benissimo, sono inorgoglita”

Le indagini della Polizia municipale e della Compagnia dei carabinieri di Torre del Greco hanno, analizzando le immagini di videosorveglianza pubblica e i video amatoriali, hanno l’obiettivo di verificare l’eventuale legame tra i tre episodi oltre che punire i responsabili.