Vaccino, in partenza dal Belgio le prime dosi per l’Italia

Vaccino, in partenza dalla città belga di Puurs le prime dosi per l’Italia che arriveranno sabato 26 dicembre

Vaccino
Getty Images

Sono in partenza dal Belgio, dal sito produttivo di Puurs, i tir diretti in Italia che trasportano il vaccino della Pfizer-Biontech. L’ingresso nel territorio italiano delle prime 9750 dosi è previsto per sabato 26 dicembre. Arrivati al confine i tir saranno scortata dall’esercito. Arriverà al punto di utilizzo dello Spallanzani di Roma.

Durante la prossima settimana invece arriveranno altre 450mila dosi in tutti i trecento punti indicati per la somministrazione. L’Italia nella ripartizione nell’Unione Europea ha acquistato in tutto 202 milioni di dosi, scorte incluse.

Le prime dosi saranno dunque in Italia per domenica 27, il V-Day. Tra le fasce d’età che saranno vaccinate non ci sono i bambini under 16 anche se sono in programma studi per quell’età ha detto Valentina Marino, medico responsabile della Pfizer Italia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Vaccino Covid, quando andrà via la mascherina: le parole di Bassetti

Vaccino, quando dosi produrrà la Pfizer nel mondo

Le due aziende che hanno sviluppato il vaccino hanno annunciato che entro la fine del 2020 le dosi prodotte e distribuite saranno 50 milioni. Per tutto il 2021, invece, più di un miliardo e mezzo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus Napoli, stretta del sindaco de Magistris per le strade a rischio assembramento: l’ordinanza

La statunitense Pfizer in tutto il mondo conta 40 stabilimenti. Le tre più importanti strutture di produzione, dove si concentrerà la maggior parte della produzione, sono negli Stati Uniti: Saint Louis nello stato del Missouri; ad Andover nel Massachusetts e Kalamazoo, nel Michigan.
La Biontech, tedesca, ha in Europa molti dei suoi punti. Oltre al Puurs in Belgio – da dove arriveranno le dosi per l’Italia – molti altri sono concentrati in Germania.