Coronavirus Campania, bollettino 18 dicembre: 1.201 nuovi casi 56 morti

La Regione Campania, come di consueto, ha reso noti i dati sulla diffusione del Coronavirus: il bollettino del 18 dicembre.

bollettino coronavirus Campania
La situazione Covid nella regione durante la giornata odierna (Screenshot)

Come al solito durante questo venerdì è tornato a parlare il governatore De Luca, facendo il punto della situazione sull’andamento del Covid-19 in Campania. Infatti De Luca ancora una volta vuole andarci con i piedi di piombo specialmente in vista delle feste di Natale, impedendo gli spostamenti tra piccoli comuni. Infatti per il presidente di Regione, fare cenoni durante le festività significherebbe aprire le porte alle terapie intensive.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Vaccino, Pfizer spiega le reazioni: “Allergici esclusi dalla Fase 3”

Già durante la giornata di giovedì, infatti, De Luca aveva chiesto misure rigide e chiare al Governo da adottare su tutta la penisola. Durante la sua ultima conferenza, infatti, il governatore ancora una volta ha scagliato il dito contro il Governo, affermando che si sta andando nuovamente verso le mezze misure. Per questo motivo il governatore è pronto a vietare tutti i cenoni, chiudendo le porte agli spostamenti tra i piccoli comuni. Andiamo quindi a vedere l’ultimo bollettino della Regione sull’andamento del virus.

Coronavirus Campania, il bollettino del 18 dicembre: la situazione

Coronavirus Campania
Il bollettino della giornata odierna (Instagram: Regione Campania)

1.201 contagi in Campania nelle ultime 24 ore! I numeri nella Regione si fanno sempre più allarmanti all’aumentare del numero dei tamponi. 3.001 guariti e 56 morti nel bollettino di oggi 18 dicembre: la Campania resta la prima Regione per contagi coronavirus. La Regione ha pubblicato anche un report dei posti letto disponibili negli ospedali.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Napoli, protesta dei lavoratori Giraservice a piazza Matteotti

656 posti in terapia intensiva, quelli occupati attualmente sono 120. Posti letto di degenza disponibili sono 3.160, quelli occupati 1.621.