Pomigliano, agguato a un pregiudicato: indagano i carabinieri

Pomigliano, agguato a un pregiudicato: il ferito non è in gravi condizioni. Spari nella notte anche a Succivo nel Casertano

pomigliano
Getty Images

Si torna a sparare a Pomigliano d’Arco, in provincia di Napoli. La scorsa notte un pregiudicato che ha reati per droga, Felice Terracciano, è rimasto ferito. Il 37enne si trovava all’interno della sua macchina in un condominio.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri della Compagnia di Castello di Cisterna, due persone si sono avvicinate alla macchina e hanno esploso due colpi. Uno l’ha ferito al gluteo e l’altro alla schiena.

Il fatto è avvenuto in via Giuseppe Campanale. Felice Terracciano è sto ricoverato all’ospedale di Cardarelli di Napoli e le sue condizioni non sono gravi. Le indagini in corso da parte dei militari non escludono nessuna pista.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Tiziana Cantone, caso riaperto: indagini sul foulard usato per impiccarsi

Agguato, spari anche a Succivo sulla porta di casa

Altri spari ci sono stati invece a Succivo, in provincia di Caserta. La porta di casa di un esponente di un clan camorristico ora in galera, S.M. detto “‘o mister”, è stata raggiunta va quattro proiettili quando in casa c’era la moglie dell’uomo con il figlio.

Camorra, condanne a Marano

Nella mattinata di oggi sono giunte altre notizie che riguardano vecchi agguati. Si è concluso il processo di primo grado che vedeva imputati Francesco Paolo Russo e Dario Amirante, ritenuti i responsabili dell’uccisione di Antonio Ruggiero e Andrea Castiello a Marano nel 2014.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Villaricca, sparatoria in farmacia durante una rapina: in fuga i ladri

Nel procedimento c’è stata anche un’assoluzione, quella di Renato Napoleone. Dario Amirante è stato condannato per il solo delitto di Andrea Castiello.