Morto Paolo Rossi, l’eroe italiano che fece ‘piangere’ il Brasile

A seguito di una lunga malattia, si è spento nella notte, all’età di 64 anni, l’ex calciatore Paolo Rossi: a dare l’annuncio è stata la moglie

All’età di 64 anni, dopo aver lottato con un male incurabile, è morto nella notte Paolo Rossi. A darne l’annuncio è stata la moglie, Federica Cappelletti, attraverso un post su Instagram. La notizia in pochissime ore ha fatto il giro dell’Italia e del mondo, sconvolgendo tutti quello che l’hanno amato per le sue splendide gesta in campo e non solo.

LEGGI ANCHE—> Calciomercato Napoli, doppio colpo dalla Serie A: gli affari

Paolo Rossi, una carriera ricca di successi

Paolo Rossi
Paolo Rossi

Paolo Rossi, nel corso della sua carriera, ha vestito le maglie di Vicenza, Perugia, Juventus, Milan e Verona. Con i vari club ha vinto due scudetti, una Coppa Italia, una Coppa delle Coppe, una Coppa dei Campioni ed una Supercoppa Uefa. Pablito, però, viene ricordato dai più per aver fatto vincere il Mondiale dell’82 all’Italia grazie ai suoi 9 gol. Tutto ciò gli consentì, nello stesso anno, di vincere il Pallone d’Oro. Nella cultura di massa è identificato come colui che ha fatto piangere il Brasile. Nel 1980 fu squalificato due anni nell’ambito del caso Calcioscommesse di cui lui si è sempre detto estraneo ai fatti.

LEGGI ANCHE—> Juve-Napoli, deciso quando si riunirà il Collegio di garanzia del CONI: la data