Nuovo Dpcm, i senatori del Pd contro al blocco: no allo stop

Ancora tensioni sul nuovo Dpcm pronto ad essere pubblicato domani, con il Pd pronto a rimuovere il divieto spostamenti tra comuni.

Nuovo Dpcm Pd
Il partito democratico contro lo stop agli spostamenti (Getty Images)

Il nuovo Dpcm in vista di Natale ha provacato non pochi malumori, sia tra la maggiranza in particolare Pd ed Italia Viva, sia tra l’opposizione. Infatti tra le misure prese dal premier Giuseppe Conte troviamo la proroga del divieto di spostamenti sia tra le regioni, sia tra i comuni. Infatti sarà vietato spostarsi tra i comuni sia il 25 che il 26 di dicembre, con il nuovo decreto che punta a mantenere i dati confortanti dell’ultimo decreto legge.

Come detto però il divieto degli spostamenti ha provocato non poche tensioni. Ad un solo giorno dalla pubblicazione del nuovo Dpcm, crescono le prime tensioni. Eppure dall’altra parte, il Governo ha in mano i dati confortanti sia dell’Iss che del Css, per questo motivo l’obiettivo è evitare la terza ondata prima dell’arrivo del vaccino.

Infatti solamente una volta arrivato il vaccino sarà possibile invertire la tendenza della pandemia. Andiamo però a vedere la posizione dei senatori del Pd, contrari al blocco degli spostamenti.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Covid, De Luca annuncia: “Zona rossa in campo rom di Scampia”

Nuovo Dpcm, i 25 senatori del Pd contro al blocco: la situazione

Nuovo Dpcm Pd
La sede del Partito Democratico (WebSource)

Tra gli oppositori del nuovo Dpcm, a sorpresa, troviamo ben 25 senatori del Pd. Infatti stando alle voci di corridoio, il nuovo decreto per limitare spostamenti e contagi a Natale ha creato il malcontento sia tra Partito Democratico che Italia Viva. Entrambi i gruppi di maggiornaza hanno diversi esponenti pronti a convincere il governo a rivedere l’ultimo decreto legge.

Così durante le prime ore di questo pomeriggio, venticinque senatori del Pd guidati dal capogruppo Andrea Marcucci hanno rivolto una lettera a Giuseppe Conte. Nella lettera si chiede al Governo di rivedere il divieto di spostamenti tra comuni dal 25 al 26 dicembre.

L’obiettivo è consentire alle persone che vivono in comuni medio piccoli di ricongiungersi per poche ore con i familiari. Tutto ciò è stato riportato da fonti parlamentari, con l’obiettivo di permettere ai parenti di ricongiungersi. Ma con molte probabilità il Governo manterrà la linea rigida, forte dei miglioramenti degli ultimi bollettini.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Covid Campania, oggi nuova ordinanza: si spera zona arancione

L.P.

Per altre notizie di Politica, CLICCA QUI !