Vaccino Covid, Ema: “Valuteremo farmaco di Pfizer entro il 29 dicembre”

L’Ema fa chiarezza sulle date del vaccino Covid. L’ente afferma che il farmaco di Pfizer/Biontech sarà valutato entro il 29 dicembre.

vaccino covid Ema
L’ente regolatore annuncia la data per il farmaco (Getty Images)

E’ partita la valutazione dell’Ema per il vaccino anti-Covid di Pfizer/Biontech, con l’ente del farmaco Europeo che annuncia la data in cui potrebbe partire la commercializzazione. Infatti stando alle parole dell’Ema, la commercializzazione potrebbe partire da 29 dicembre. Inoltre, durante la stessa conferenza è stato dettato il termine anche per la valutazione del vaccino di Moderna, che potrebbe terminare il 12 gennnaio, ossia due settimane più tardi.

A spiegare il tutto è Emer Cooke, nuova direttrice esecutiva dell’ente del farmaco europeo. L’annuncio della Cooke è arrivato durante la videoconferenza dei ministri della Salute dell’Ue, trasmessa a Bruxelles. L’irlandese ha spiegato che per quanto riguarda il vaccino sviluppato dal Pfizer/Biontech la valutazione del farmaco destinato all’uomo si concluderà il 29 dicembre, al più tardi. Andiamo a vedere le parole della direttrice sul vaccino di Moderna.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Vaccino covid, Speranza: “Gratis per tutti e senza obbligo”

Vaccino Covid, l’Ema conferma: “Per Moderna la valutazione terminerà il 12 gennaio”

Vaccino Covid Ema
Le parole dell’Ema sul farmaco dell’azienda statunitense (Getty Images)

Ma durante la videoconferenza del Emer Cooke si è espressa anche sul vaccino di Moderna. Infatti quello dell’azienda statunitense sembrerebbe essere migliore di quello di Pfizer, visto che può essere conservato a temperature più alte che si aggirano dai -8 ai -2 gradi. In merito la Cooke ha confermato la data per la fine valutazione, fissata al 12 gennaio. Queste tempistiche, però, potrebbero cambiare a mano a mano che la valutazione procede.

Sia Pfizer che Moderna, durante la giornata di ieri, hanno presentato la richiesta di commercializzazione del farmaco e sono le prime due a farlo dinanzi all’Ema. Cooke ha aggiunto che queste richieste sono frutto di mesi di lavoro. La direttrice dell’ema ha affermato: “Nei mesi scorsi l’Ema ha già iniziato a rivedere i dati nel corso della rolling review. Il lavoro dell’Ema è ora valutare i dati aggiuntivi che sono stati presentati ieri come parte dell’autorizzazione alla commercializzazione“.

Emer Cooke ha concluso affermando che la valutazione finale potrebbe arrivare nel giro di settimane. L’opinione dell’ente si baserà sulla robustezza e sulla completezza del farmaco. Una volta arrivato l’ok potrà finalmente partire la commercializzazione dei due farmaci che permetteranno di invertire la rotta del virus e di tornare ad una lenta e graduale normalità.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Vaccino Pfizer, il Regno Unito approva l’uso: è il primo paese al mondo

L.P.

Per altre notizie di Cronaca, CLICCA QUI !