Covid, Alto Adige: al via i test a tappetto per tutta la popolazione

Covid, Alto Adige: al via oggi i test rapidi fino a domenica. Nel bollettino di eri registrati altri 696 nuovi positivi

trentino

Questa mattina alle 8 nelle due province di Trento e Bolzano è cominciato lo screening di massa per tutta la popolazione. L’obiettivo è di testare in tre giorni il 70%, ovvero 350mila persone. “Dobbiamo fare in fretta” ha detto Arno Kompatscher, il presidente della Provincia autonoma di Bolzano che fa parte della zona rossa.

Il piano prevede test per i cittadini di centosedici Comuni e si svolgeranno in duecento strutture fino a domenica 22. I luoghi dei test sono palestre e seggi elettorali. Le scuole elementari infatti riapriranno martedì prossimo.

Gli orari vanno dalle 8 del massino fino alle 18 e subito si sono formate le prime file, con persone regolarmente distanziate. L’organizzazione a Borzano prevede che si va a fare in test in spazi temporali stabiliti in base alla via e al civico di residenza.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Vaccino in Italia a gennaio: le ipotesi di patentino e obbligatorietà

Covid, Alto Adige, ieri quasi 700 nuovi positivi

Secondo il bollettino di ieri in Trentino Alto Adige sono stati invidiati 696 nuovi positivi. “Dobbiamo ora cercare tutti insieme di far calare il ritmo dei contagi”, ha detto Patrick Franzoni, il responsabile del progetto dei test rapidi.

In questo modo saranno individuate le persone che sono infette ma che non lo sanno perché asintomatiche. Dopo scatterà la quarantena e con tutte le persone positive che resteranno a casa la curva abbasserà di molto nel giro di un paio di settimane.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Dl Ristori ter, il Cdm rinviato alle 19: misure per un miliardo e mezzo