Covid, Brusaferro annuncia: “La curva inizia ad appiattirsi”

La situazione Covid migliora in Italia, con Silvio Brusaferro che annuncia l’inizio dell’appiattimento della curva di contagio.

Covid Brusaferro
L’analisi del medico ed accademico italiano (Screenshot)

Arriva la conferma del miglioramento della situazione Covid in Italia anche da Silvio Brusaferro. Infatti il presidente dell’Istituto Superiore della Sanità ha comunicato l’inizio dell’appiattimento della curva di contagio, confermando cla discesa dell’indice Rt a 1.18. Infatti Brusaferro ha ricordato che ad oggi abbiamo un carico di 351 casi per 100mila abitanti in 7 giorni, con differenze di regione in regione. Infatti in alcune regioni italiane finalmente si vedono numeri a due cifre, piuttosto che tre.

Ad oggi Brusaferro vede un’Italia monocolore, visto che su gran parte delle regioni sono state suoerate tutte le soglie critiche. Inoltre cresce l’età media di coloro che contraggono il virus. Il presidente dell’Iss ha annunciato: “L’età mediana di chi contrae l’infezione cresce, la quota di persone sopra i 70 anni continua a crescere ed è coinvolta a pieno titolo nell’epidemia“. Mentre invece cresce anche l‘età di chi muore a causa del virus, con la maggior parte delle vittime al di sopra degli 80 anni.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Coronavirus, il bollettino del 20 novembre: 37.242 nuovi casi e 699 morti

Covid, Brusaferro ricorda: “Strutture ospedaliere ancora sotto stress”

Covid Brusaferri
L’illustrazione del presidente Brusaferro (Getty Images)

Durante la sua conferenza stampa, Silvio Brusaferro ha anche ricordato che ad oggi è ancora tanta la pressione sulle strutture ospedaliere. Questo significa che oramai in quasi tutt Italia sono state superate le soglie critiche della pandemia. I dati restano critici soprattutto perché l’incidenza di nuove diagnosi resta molto elevata e ancora in aumento, sia per gravità con un significativo impatto sui servizi assistenziali.

Illustrando in cabina di regia tutti i dati, infine, il presidente dell’Iss ha concluso affermando: “Non possiamo cantar vittoria perché l’indice Rt è ancora sopra 1 e i nuovi casi crescono anche se più lentamente.” – continua Brusaferro – “L’obiettivo resta portare Rt sotto 1 per poter garantire la rapida riduzione dei casi“.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Covid Italia, l’Iss annuncia: indice Rt scende a 1.18

L.P.

Per altre notizie di Cronaca, CLICCA QUI !