Torre Annunziata, nella notte incendio a una stazione di Gpl

Torre Annunziata, paura nella città vesuviana. A Rovigliano dopo la mezzanotte in via Ercoli c’è stato prima un boato seguito dalle fiamme

torre annunziata
Vigili del Fuoco (Foto Facebook)

Prima un forte boato poi le fiamme con un’alta e nera colonna di fumo. L’esplosione è stata avvertita anche a molta distanza e tanta è stata la paura a Torre Annunziata, in provincia di Napoli, quando la scorsa notte, poco dopo le 24, nel quartiere Rovigliano è esplosa una stazione di Gpl in via Ercole Ercoli.

Immediata la chiamata ai Vigili del Fuoco che con il loro intervento hanno domato le fiamme. Sul luogo è arrivato anche il primo cittadino, Vincenzo Ascione, poi l’arrivo delle forze dell’ordine, chiamate ora a fare luce sulla vicenda e chiarire il motivo dell’esplosione, se si sia trattato di un fatto accidentale o ci sia il dolo anche se questa ipotesi pare essere più probabile.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Campania, prenotazione test anti-Covid ritorno a scuola: nessuno risponde

Torre Annunziata, le telecamere di sorveglianza hanno ripreso un uomo

Secondo quanto riportato da lostrillone.tv, l’esplosione è stata causata da un ordigno. Le indagini sono affidate al commissariato di polizia di Torre Annunziata guidato dal primo dirigente Claudio De Salvo. Osservando le immagini di videosorveglianza riemergerebbe il timore del racket.

Dal circuito chiuso, infatti, si nota la presenza di un uomo che dopo essere entrato nell’area scavalcando un cancello, piazza un oggetto – probabilmente una bomba carta – non lontano dalla colonnina del Gpl e poi corre via. Dopo qualche minuto c’è stata l’esplosione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, Galli: “Terapie intensive si svuotano a causa dei decessi”