Covid, deputati contro De Luca e De Magistris: “Hanno preferito insultarsi”

La situazione Covid a Napoli e precipitata, ed i deputati Siani e Ruotolo puntano il dito contro De Magistris e De Luca: le accuse.

Covid De Luca
I deputati contro sindaco e governatore (Getty Images)

E’ crollata nel giro di un paio di settimana la situazione Covid in Campania, con Vincenzo De Luca che si è schierato contro tutti ed il sindaco Luigi De Magistris pronto a pretendere di prendere in mano la situazione all’improvviso. Una situazione che è degenerata in poco tempo, con sindaco e governatore che sono arrivati allo scontro, con De Luca che poi alla fine ha finito per litigare anche con il Governo.

Così nelle ultime ore, è arrivata anche l’accusa dei deputati napoletani Sandro Ruotolo e Paolo Siani. I due deputati, infatti, hanno reputato irresponsabile il comportamento delle due principali figure istituzionali in Campania.

Scontri continui, che non hanno fatto altro che far peggiorare la situazione, con la Regione che non ha mai ascoltato gli appelli degli ospedali, vicini al collasso. Per questo motivo, dopo lo “scandalo Cardarelli“, il governo ha imposto la Zona Rossa, decisione che ha trovato lo sdegno di De Luca.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Ercolano, boom social per il parco archeologico: raddoppiati i follower

Covid, deputati contro De Luca e De Magistris: “Indice di contagiosità salito ad 1,62 in poco tempo”

Covid De Luca
I deputati contro De Luca e De Magistris (Getty Images)

Sono pesanti le parole dei deputati Sandro Ruotolo e Paolo Siani, che hanno aspramente criticato le scelte del governatore e del sindaco. Per i due deputati, la gestione Covid di De Luca non è stata sufficente ad evitare il collasso, con il governatore che dopo aver annunciato il lockdown, ha subito fatto un passo indietro dopo le rivolte popolari, arrivando a criticare la scelta della Zona Rossa imposta dal Governo.

Tra le proposte dei due deputati c’è un progetto, in tempi brevi, per quelle famiglie a rischio povertà. Inoltre Ruotolo e Siani hanno ricordato che in poco tempo l’indice Rt in Campania è schizzato al 1,62, ben oltre la soglia limite del governo imposta all’1.5.

I due deputati hanno concluso affermando che c’è il bisogno di anestesisti e infermieri specializzati, visto che la situazione degli ospedali partenopei, tanto lodati da De Luca, oramai è sotto gli occhi di tutti. Infine i deputati hanno affermato: “Chiedere, come ha fatto De Luca, le dimissioni del governo mentre si è in piena emergenza è irresponsabile, indipendente dal posizionamento politico“.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Campania in zona rossa, cosa si può fare e cosa no: divieti e chiusure

L.P.

Per altre notizie di Politica, CLICCA QUI !