Regno Unito, il Covid uccide lo squartatore dello Yorkshire: aveva 74 anni

Il Covid nel Regno Unito fa una vittima speciale, lo squartatore dello Yorkshire. Il 74enne ha compiuto 13 donne tra il 1975 ed il 1981.

Covid Regno Unito
Muore a 74 anni lo squartatore dello Yorkshire (foto Rcs Salute)

Muore causa Covid il famigerato killer del Regno Unito, Peter Sutcliffe. L’uomo, conosciuto come lo squartatore dello Yorkshire, aveva 74 anni ed a rendere nota la notizia ci ha pensato il Palazzo di Giustizia di Londra. Infatti le autorità locali hanno anche ricordato che a causa di 13 omicidi compiuti tra il 1975 ed il 1981, Sutcliff era finito in carcere, con una pena di 40 anni.

Le 13 vittime di Sutcliffe furono tutte donne. Inoltre nei suoi anni di attività, l’uomo provo ad uccidere altre sette persone nel Nord dell’Inghilterra. Così il tribunale lo sanzionò con venti ergastoli, che stava scontando nella prigione di Frankland, a Durham. L’uomo che soffriva di patologie pregresse ha trovato la morte una volta contratto il Covid-19. Andiamo quindi a vedere di cosa soffriva lo squartatore dello Yorkshire.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Golpe in Cile 1973, documenti desecretati confermano l’interferenza Usa

Regno Unito, il Covid uccide lo squartatore dello Yorkshire: soffriva di schizofrenia paranoide

Pete Sutcliffe, meglio noto come lo squartatore dello Yorkshire era un ex camionista e da diverso tempo soffriva di schizofrenia paranoide. L’uomo ha passato i primi anni di detenzione in un carcere di massima sicurezza. Infatti lo squartatore era detenuto proprio in un edificio riservato a malati psichiatrici. Quando poi le sue condizioni si sono stabilizzate, l’uomo fu trasferito nella prigione di Frankland.

Uno degli episodi della sua vita fuori dalle righe, lo vede protagonista di un aggressione subita durante la detenzione. Infatti dopo l’aggressione Sutcliffe perse la vista all’occhio sinistro. Inoltre il Covid-19 è stata la vera e propria pietra tombale per il killer, che soffriva anche di diabete ed aveva problemi al cuore. Secondo il report dei media britannici, l’uomo aveva rifiutato di farsi curare dal virus, perdendo così la vita anche a causa delle patologie pregresse.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Covid, picco di decessi in Brasile: sono 926 nelle ultime 24 ore

L.P.

Per altre notizie di Cronaca Estera, CLICCA QUI !