Covid Napoli, sos dei farmacisti: “Persone disperate”

I farmacisti di Napoli lanciano l’SOS sulla situazione Covid. Infatti, secondo le testimonianze le persone sono disperate.

Covid Napoli
La situazione nel capoluogo partenopeo rischia di precipitare (Getty Images)

La situazione a Napoli sta precipitando lentamente, con il Covid che sta raggiungendo numeri da record. Nonostante le proteste degli ultimi giorni, però, Vincenzo De Luca sta facendo di tutto per evitare la collocazione in Zona Rossa della regione. Così in poco tempo, il governatore è passato dal possibile lockdown al cercare la collocazione massimo in zona arancione. Me mentre De Luca dibatte col Governo, la situazione precipita nel capoluogo partenopeo.

Infatti nelle ultime ore è partita anche la protesta e la richiesta d’aiuto dei farmacisti. Infatti con un comunicato Riccardo Maria Iorio, presidente di Federfarma Napoli, ha richiesto l’aiuto da parte alla Regione Campania. Al centro della polemica ci sarebbe la richiesta di Federfarma nell’avere dell’ossigeno nelle farmacie. Andiamo quindi a leggere la lettera inviata da Riccardo Maria Iorio, in una disperata richiesta di aiuto al governatore.

POTREBBE INTERESSARTI >>> School of Future, la manifestazione contro la didattica a distanza

Covid Napoli, la lettera di Federfarma: “Richiesto ossigeno nelle farmacie”

Covid Napoli
Le parole di FederFarma verso regione e Governo (Getty Images)

Come abbiamo anticipato, a lanciare il nuovo allarme ci ha pensato Riccardo Maria Iorio, presidente di Federfarma Napoli che è tornato sul caldo tema Covid-19. Infatti nella sua lettera, Iorio ha riportato la disperazione delle persone nel capoluogo partenopeo, specialmente tra gli anziani, spesso disperati e impauriti. Infatti scrive Iorio: “Abbiamo incessantemente richieste di ossigeno nelle farmacie, purtroppo, dobbiamo rispondere quasi sempre negativamente“.

Ma tutti gli appelli, come riporta lo stesso Iorio, non sono valsi a niente. Infatti per quanto riguarda il riconsegnare le bombole in farmacia, Iorio ha affermato che oramai la domanda è superiore all’offerta. Infine il presidente di Federfarma Napoli ha ricordato che molti farmacisti hanno cercato di recuperare le bombole dalla casa degli anziani malati. Ma anche le ditte distributrici di ossigeno hanno difficoltà ha recuperare i contenitore per riportarli nelle farmacie.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Golpe in Cile 1973, documenti desecretati confermano l’interferenza Usa

L.P.

Per altre notizie di Cronaca, CLICCA QUI !