Covid, paziente morto al Cardarelli: la Procura apre un’indagine

La Procura di Napoli ha aperto un’indagine sul paziente morto di Covid al Cardarelli. L’obiettivo è scoprire chi ha girato il video.

Covid Cardarelli
Indagine interna nel nosocomio napoletano (Getty Images)

Nuova indagine della Procura di Napoli, dopo che nella giornata di ieri, è diventato virale il video del paziente morto di Covid all’Ospedale Cardarelli. Infatti la Pm, Liana Esposito, ha disposto il sequestro della salma per effettuarne l’autopsia. Le indagini sono delegate al commissariato di Polizia della sezioni Arenella, guidata dal vicequestore Angelo La Manna.

L’obiettivo dell’indagine è verificare se ci siano delle colpe nell’assistenza dell’anziano 84enne, arrivato martedì dopo che le sue condizioni di salute si erano aggravate. Ad accompagnare l’uomo ci pensò la famiglia, con la figlia che è in isolamento, anch’essa positiva al Covid-19. Bisognerà capire se l’84enne sia andato in bagno da solo e chi abbia avvertito i medici della sua prolungata assenza, se gli infermieri o gli altri pazienti ricoverati nella stessa stanza.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Covid Napoli, ospedali al collasso: parte la protesta

Covid, il direttore del Cardarelli: “Partita un’indagine interna”

Covid Cardarelli
L’indagine interna del nosocomio napoletano (WebSource)

Il direttore dell’ospedale Cardarelli, Giuseppe Longo, ha affermato di aver fatto partire un’indagine interna. L’obiettivo di Longo è accertarsi che tutti i momenti della fase assistenziale, fino alla fase della raccolta di informazioni, come il video girato al paziente deceduto. Gli esiti dell’indagine, una volta raggiunta la conclusione, saranno pubblicati dalle autorità componenti.

Secondo Longo il paziente è andato autonomamente in bagno, incontrando la morte. Inoltre il direttore ha voluto elogiare il continuo lavoro svolto da tutti gli operatori, medici, infermieri, tecnici e operatori socio-sanitari, in questo periodo a dir poco massacrante. Longo così ha rinnovato la sua vicinanza ai parenti della vititma, restando disponibile a fornire qualsiasi chiarimento.

Sulla vicenda del Cardarelli, è intervenuto anche il ministro Francesco Boccia. Infatti il ministro degli affari regionali ha etichettato le immagini come ingiustificabili e vergognose. Inoltre nel suo intervento televisivo, il ministro ha rinnovato l’invito a cercare gli autori del video che ha fatto il giro del web. Boccia infine ha concluso invitando tutti a restare a casa ed a rispettare tutte le norme di sicurezza.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Giugliano, ex infermiere si suicida lanciandosi dal sesto piano

L.P.

Per altre notizie di Cronaca, CLICCA QUI !