Coronavirus, il bollettino di oggi 12 novembre

Coronavirus Italia, il bollettino nazionale di oggi 12 novembre: nuovi casi, contagi positivi, guariti e morti, indice di contagio. L’analisi di tutti i numeri nel dettaglio.

bollettino coronavirus oggi
Coronavirus Italia

Questo pomeriggio il ministro delle Autonomie Francesco Boccia ha convocato una riunione in videoconferenza con Regioni, Comuni (Anci), Province (Upi), il commissario Domenico Arcuri e il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli. Nel corso di questo incontro – riferisce l’Ansa – gli enti discuteranno in particolare del rafforzamento delle reti sanitarie e dei Covid Hotel. La direzione sembra essere quella di un “lockdown leggero”, coordinato con le Regioni.

LEGGI ANCHE –> Covid, Conte valuta il lockdown leggero: ecco quanto durerà

Il bollettino coronavirus di oggi: l’analisi dei numeri

bollettino coronavirus oggi
Il bollettino di oggi: 37.978 contagi, 636 morti e 15.645 guariti. In Italia nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 234.672 tamponi, il tasso di positività aumenta dell’1,6% e arriva al 16,2%. 89 nuovi ingressi in terapia intensiva, 429 ulteriori ricoveri in degenza ordinaria.

9291 nuovi casi soltanto in Lombardia, 4787 in Piemonte e 4065 in Campania. A seguire c’è il Veneto, che registra un incremento di 3564 contagi di coronavirus. Lazio ed Emilia Romagna superano quota 2000 (2686 e 2402 nuovi casi).

Toscana: 1932; Liguria: 1013; Sicilia: 1692; Puglia: 1434. Nelle Marche 834 casi, 838 in Friuli Venezia Giulia, 783 in Umbria e 541 in Abruzzo. 462 positivi riscontrati oggi in Calabria.

LEGGI ANCHE –> Covid, nuove misure in tre Regioni a partire da sabato

Il Premier Conte a lavoro con il Governo

 

Visualizza questo post su Instagram

 

 sono giorni difficili per l’Italia, alle prese con una situazione epidemiologica divenuta particolarmente critica. Sono giorni di nuove restrizioni e di scelte mirate a prevenire scenari di maggiore sofferenza. Dobbiamo continuare a essere determinati e rimanere uniti. E proprio per questo è importante ascoltare le differenti voci che si levano nel Paese. la seconda ondata della pandemia Covid ha travolto l’Italia. abbiamo da subito scelto la strada della trasparenza. Non posso accettare che passi il messaggio di un presidente e di un governo che hanno abdicato ai propri doveri approfittando della pausa estiva, che un solo weekend passato al mare o una singola cena a margine di un appuntamento istituzionale vengano così strumentalmente sottolineati. Chiarisco, allora, che questa estate non ho mai concesso pause alla mia attività istituzionale. Anche nel mese di agosto sono stato sempre immerso nello studio dei vari dossier e nella soluzione dei vari problemi, avendo cura, insieme ai ministri competenti e ai vari esperti, che la piena ripresa delle varie attività sociali ed economiche avvenisse in piena sicurezza.

Un post condiviso da Giuseppe Conte (@giuseppeconte_ufficiale) in data: